Jack Rodwell è, tra i calciatori svincolati, uno dei papabili a vestire la maglia della Roma. Ai microfoni di Teleradiostereo è intervenuto un suo ex allenatore, Richard Advocaat, con cui ha condiviso una parte dell'avventura al Sunderland. Ecco le parole del tecnico olandese.

Mister Advocaat, oggi Rodwell ha sostenuto un provino con la Roma, visto che è svincolato.
"Davvero?".

Sì. Sorpreso?
"Rodwell alla Roma? No, non sono sorpreso. E' stato uno delle più grandi promesse del calcio inglese e lo conferma il fatto che lo acquistò il Manchester City. Dopodiché molti infortuni hanno frenato la sua crescita ma è un giocatore che se sta bene, può far vedere tutto il suo potenziale".

Come descriverebbe il giocatore?
"Un centrocampista offensivo con un gran tocco di palla, gioca spesso a due tocchi con una buonissima visione di gioco. Sono stato pochi mesi alla guida del Sunderland ma è senza dubbio un ottimo elemento".

Può trovare difficoltà ad adattarsi al calcio italiano?
"Non credo, ha le potenzialità per far bene anche nella Serie A italiana. Il suo pesante contratto con il City lo ha un po' frenato ma può tornare ad essere un giocatore importante".