"È sempre la stessa storia!". In questo modo il presidente giallorosso James Pallotta, contattato da Il Romanista, ha commentato il calcio di rigore assegnato nel finale di gara fra Roma e Borussia Moenchengladbach di Europa League. L'episodio incriminato è avvenuto al 94' quando Collum vede un fallo di mano in area di Smalling, che in realtà viene colpito su una guancia dal pallone. I giocatori sono andati subito a protestare con il centrale inglese che indicava il suo volto arrossato, ma lo scozzese non ne ha voluto sapere continuando con la sua decisione. 

Una scelta che è costata cara alla Roma che fino a quel momento conduceva la gara 1-0. Non è la prima volta che Pallotta commenta si schiera in difesa della sua squadra scagliandosi contro le decisioni arbitrali. L'episodio più recente è stato dopo la partita contro il Cagliari, quando l'americano si è espresso tramite il suo profilo Twitter ufficiale criticando aspramente le decisioni del direttore di gara di annullare il gol di Kalinic per un presunto fallo in attacco della punta croata.