Gianluca Petrachi, direttore sportivo della Roma, ha parlato ai microfoni di DAZN prima della sfida con il Lecce: "Il mister è una persona estremamente intelligente. La partita di mercoledì ha sancito una verità assoluta, è stata una sfida equilibrata. L'Atalanta ha giocato a specchio cercando di non farci giocare ma alla fine la partita è stata decisa da un episodio. Se avessero segnato Zaniolo o Dzeko si sarebbero scoperti, mentre noi siamo stati a sbilanciarci. Serve equilibrio nei giudizi, non si può passare da fenomeni a brocchi in una settimana. Sappiamo dove dobbiamo migliorare. L'Atalanta gioca insieme da 3 anni e noi da 3 mesi. La squadra si sta conoscendo ora e sta imparando quello che vuole il mister, diamogli tempo".