Oggi alle 18.00 a Trigoria la Roma ha giocato la sua terza amichevole del fitto calendario estivo contro il Gubbio. La partita contro la squadra umbra è finita 3-0 per i giallorossi grazie ai gol di Fazio, Pastore e Antonucci. Il match è stato seguito da Petrachi dagli spalti, mentre, Paulo Fonseca ha analizzato il gioco e i movimenti della squadra direttamente da bordo campo. Dopo il trilice fischio l'allenatore portoghese ha parlato dell'amichevole appena conclusa ai microfoni di Roma Tv.

Oggi è stata dura fisicamente, si stanno facendo sentire gli allenamenti?
"Sapevamo sarebbe stata la settimana in cui si sarebbe fatto sentire di più il lavoro svolto nei giorni scorsi. Il caldo è stato fortissimo, ma la prestazione è stata buona. Ricordiamoci che siamo solo all'inizio del nostro cammino".

C'è un aspetto in particolare che vede migliorato nella squadra?
"Direi che già si notano dei cambiamenti. Dobbiamo migliorare la rapidità e intensità difensiva, ma la squadra sta modificando il registro di gioco. E' normale. Stiamo rispondendo bene e sapevamo che fisicamente avremmo faticato, soprattutto perché avremmo affrontato un avversario di livello più alto rispetto agli altri". 

Diawara ha giocato molto bene oggi, lei cosa ne pensa?
"Si è allenato pochi giorni e lo abbiamo aiutato con delle immagini e con dei video. Ha risposto molto bene, soprattutto considerando quanto si è allenato poco con noi. Nzonzi, Pastore e Cristante sono più avanti, ma oltre ad Amadou ci sono Pellegrini e Veretout che dovranno recuperare".

C'è stata molto verticalità in questa partita. È un tratto tipico del suo stile di gioco?
"L'avversario ci ha preso di sorpresa per l'organizzazione tattica e ci ha concesso veramente poco. Per questo motivo abbiamo giocato molto per vie esterne, ma è semplicemente una variante contro squadre organizzate che non concedono spazio tra le linee". 

Dove bisognerà migliorare?
"La squadra ancora non controlla bene alcune fasi di gioco. Abbiamo fatto più possesso palla, ma voglio una squadra più rapida e paziente. Lavoreremo per migliorare, abbiamo margine per farlo. L'unica certezza è che lavoreremo molto in vista della prossima stagione".