De Rossi giocherà la prossima stagione con il Boca Juniors. Il campionato inizierà a fine luglio e terminerà a inizio marzo, ma ancor prima il club di Buenos Aires comincerà la propria avventura in Copa Libertadores, persa l'anno scorso nella contestatissima finale contro i rivali del River Plate. Il primo appuntamento ufficiale per il Boca è il 24 luglio in Brasile alle 21.30 contro il Club Athletico Paranaense, squadra di Curitiba: in palio l'andata degli ottavi di finale della competizione continentale, proprio nel giorno del compleanno di Daniele (anche se l'orario italiano sarà le 2.30 del 25). Difficile però che giochi dal primo minuto, nel primo come nei successivi impegni degli xeneizes, in attesa di recuperare la forma ottimale.

I tifosi del Club Athletico Paranaense

Quattro giorni dopo, il 28 luglio, inizia la Superliga. Il Boca incontrerà subito una rivale cittadina, l'Huracan, alle 20.30 argentine (in Italia sarà l'1 di notte del 29): per Daniele sarà la prima partita ufficiale alla Bombonera, durante la quale De Rossi potrà finalmente sperimentare sulla sua pelle il motto secondo cui "la Bombonera non trema, respira". Il 30 luglio sarà poi la volta del ritorno di Libertadores contro il Paranaense.

Il Superclasico al Monumental

Seguiranno tre impegni di campionato (Patronato, Aldosivi e Banfield) prima di una data che è cerchiata in rosso sul calendario di ogni tifoso bostero: il Superclasico contro il River Plate. Quella che è al momento la partita più attesa dell'anno, visti anche i trascorsi della scorsa Libertadores (poi proseguiti in tribunale, con il Boca che chiede il titolo e un risarcimento), si giocherà alla quinta giornata, nel weekend del 1° settembre (orario da definire), al Monumental. La formula della Superliga non prevede andata e ritorno, pertanto al momento, salvo un incrocio in semifinale di Libertadores, Boca e River si affronteranno solo in questa occasione. E due giornate dopo, un'altra sfida cittadina, con De Rossi che potrà visitare il Nuevo Gasómetro del San Lorenzo de Almagro e conoscere anche la Gloriosa, caldissima curva della squadra tifata da Papa Francesco.

La "Gloriosa" del San Lorenzo