Novantamila occhi solo per lei. Sono 45mila i romanisti certi di popolare gli spalti dello stadio Olimpico nella serata di domenica, tra i possessori di un abbonamento e i 21mila che si sono assicurati un tagliando in vendita libera.

Alla Curva Sud Centrale e Laterale esaurite prima dell'inizio della stagione, si sono aggiunti anche i sold-out registrati in Distinti Sud e in diversi spicchi di Tribuna Tevere. A cinque giorni dalla fine della vendita, in programma a ridosso del fischio d'inizio, restano così a disposizione di chi fosse interessato a passare una nuova serata in mezzo ai romanisti i tagliandi di: Curva Nord (55 euro), Distinti Nord (65), Tribuna Tevere (da 90 a 100), Monte Mario (da 120 a 140) oltre al ben più oneroso settore Premium.

Nonostante il momento di difficoltà e anche grazie al blasone di una sfida che, a torto o ragione, farà registrare un dato superiore alla media, migliaia di romanisti attendono con impazienza di ritrovare gli spalti dell'Olimpico. L'obiettivo delle prossime giornate sarà così quello di superare il dato dei 50mila presenti, numeri che un tempo son stati consuetudine e "obiettivo minimo" ma che, col passare degli anni, hanno assunto le sembianze di successo.

Non per l'arrivo in città di una stella portoghese, non per festeggiare qualcosa: migliaia di tifosi saranno al loro posto come sempre e per sempre, se fosse possibile sfidare lo scorrere inesorabile del tempo a colpi di cori e battimani. Quarantacinquemila spettatori e la possibilità per gli altri di acquistare un tagliando nelle canoniche modalità, ovvero: presso gli AS Roma Store, nelle ricevitorie abilitate Vivaticket (anche online), nel Ticket Office di Viale delle Olimpiadi, tramite Call Center o sul sito ufficiale della società. Oltre cinque giorni al fischio d'inizio di Roma-Juventus, cinquemila tagliandi da staccare per raggiungere quota 50mila e far registrare il miglior dato interno di questa stagione di Serie A.

I 47.600 spettatori di Roma-Lazio del settembre scorso sembrano difatti pronti a cedere il passo al match di domenica sera. Un dato che potrebbe infine essere influenzato anche dal cuore pulsante della tifoseria ospite che, in assenza di comunicazioni, potrebbe replicare la scelta della scorsa stagione e disertare così la sfida a causa del costo dei tagliandi per il settore dedicato.

In un mare di dubbi e dilemmi la certezza, ancora una volta, sarà rappresentata dall'amore dei tifosi romanisti che hanno e avranno occhi sempre e soltanto per lei. Ultima ma assolutamente non per importanza, la notizia del torneo in memoria di Antonio De Falchi, che andrà in scena il prossimo 8 giugno in occasione del trentennale dalla prematura e tragica scomparsa.