Il difensore della Roma, Federico Fazio, ha parlato al Match Program di Roma Tv in vista della partita di sabato sera contro l'Inter. Ecco un estratto dell'intervista:

Dopo il successo ottenuto contro la Sampdoria, sabato è arrivata un'altra importante vittoria contro l'Udinese: sei punti che hanno riportato la Roma in piena corsa per conquistare un posto in Champions League?
"Sì, la partita contro la Sampdoria e quella contro l'Udinese in casa ci hanno fatto fare sei punti fondamentali per rientrare nella lotta tra i primi, era molto importante vincere e ora siamo lì con le altre per lottare e puntare ai primi quattro posti, che è il nostro obiettivo principale".

Due vittorie e due partite senza subire gol. Sintomo di una ritrovata compattezza di squadra…
"È importante non subire gol e si è visto nelle ultime due partite; in campo c'era una squadra compatta con carattere e voglia di vincere. Siamo nella fase finale della stagione e si decide tutto, ci aspettano sei finali".

In questo senso è stato importante l'approccio di Claudio Ranieri. Su cosa ha fatto leva il mister e su cosa insiste di più?
"Ha lavorato molto in allenamento. È importante giocare da squadra, aiutarsi in campo. In campo ci siamo noi, undici giocatori insieme a chi va in panchina, siamo un gruppo, alla fine contiamo noi, dobbiamo aiutarci, parlare, comunicare… tutti insieme".

A livello personale anche lei, come del resto tutta la squadra, non avete avuto il rendimento delle passate stagioni… 
"Sì è vero ma siamo lì, consapevoli che, per raggiungere l'obiettivo, l'importante arriva adesso. Due mesi, sei partite fondamentali".

La Sampdoria, l'Udinese e ora l'Inter. Uno scontro diretto per la qualificazione alla Champions League…
"Vero, ho detto che mancano sei finali, ma la gara di Milano è molto importante, un risultato positivo darebbe una grande fiducia alla squadra. Come nelle ultime due partite dobbiamo fare attenzione a non prendere gol e poi andare avanti partita dopo partita".

Che partita sarà?
"Sarà tosta, anche loro sono consapevoli della loro forza e di quello che c'è in palio in queste sei gare, hanno esperienza e un grande allenatore che tira fuori il massimo dai suoi giocatori. Andiamo a Milano per tre punti fondamentali".