Le parole

Smalling: "La Roma deve rientrare tra le prime per partecipare alla Champions"

Il difensore centrale inglese: "È bastato vedere i festeggiamenti per capire cosa abbia significato per i tifosi. Ora è importante dare continuità a questa vittoria"

Chris Smalling la sera della finale di Conference League (As Roma via Getty Images)

Chris Smalling la sera della finale di Conference League (As Roma via Getty Images)

La Redazione
18 Luglio 2022 - 15:40

Il difensore della roma Chris Smalling ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport direttamente dal ritiro di Albufeira in Portogallo, dove la squadra di Mourinho si sta preparando per la stagione alle porte. Ecco alcuni stralci delle dichiarazioni dell'inglese.

Chris, si riparte da quella coppa alzata al cielo nella notte di Tirana
"È bastato vedere i festeggiamenti per capire cosa abbia significato per i tifosi. Ora è importante dare continuità a questa vittoria e costruire una base dalla quale ripartire"

Una stagione ad altissimi livelli, fino ad essere indicato il miglior giocatore della finale di Conference League
"Il primo anno che ho vissuto a Roma ero in prestito e non ho avuto infortuni, poi al secondo poco dopo aver firmato il contratto con il passaggio a titolo definitivo alla Roma mi sono fermato. In allenamento sono atterrato male dopo un intervento. Un infortunio non grave ma fastidioso e me lo sono trascinato per diversi mesi. Alla fine il segreto è stato lavorare molto e rispettare i tempi di recupero".

Difensore dal grande rendimento e correttissimo. Nella scorsa stagione neppure un’ammonizione. Non commettere falli fa parte del tuo modo di giocare?
"Cerco di stare attento, quando si va in campo è una battaglia che si vuole vincere a tutti i costi, ma alla fine si stringe la mano all’avversario".

Il tuo contratto scade a fine stagione, ma c’è una clausola per rinnovarlo automaticamente. Pensi di chiudere la carriera nella Roma?
"La priorità per me è giocare e aiutare la squadra e poi le cose verranno da sè. Cerco di sfruttare al massimo qualsiasi allenamento, ogni partita per prolungare la mia carriera avendo cura di me stesso"

Così com’è, in attesa dei rinforzi che vuole Mourinho, la Roma può lottare per tornare in Champions?
"Io penso di sì, credo che questo debba essere l’obiettivo minimo per la Roma. Questo club è fuori da troppo tempo dalla competizione europea più importante. Deve rientrare tra le prime quattro per partecipare alla Champions e poi provare a vincere un altro trofeo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: