le trattative

Calciomercato: Florenzi, quasi Milan. Veretout in Francia

L’esterno vicino al riscatto: circa 3 milioni per chiudere. Jordan ha estimatori tra Lione e Lille (via Celik)

Alessandro Florenzi, è vicino al riscatto del Milan (Getty Images)

Alessandro Florenzi, è vicino al riscatto del Milan (Getty Images)

10 Giugno 2022 - 07:42

Il mercato della Roma è in fermento. Il general manager Tiago Pinto insieme a José Mourinho ha già iniziato il lavoro per costruire la squadra del futuro. Ma, come da abitudine della nuova proprietà, tutto sotto traccia. Impegnativo ma decisivo il compito di Pinto per quanto concerne le cessioni. Decisivo per una campagna acquisti più "ricca": la società vuole proseguire il progetto Mourinho che ha come parola d'ordine alzare l'asticella. Innanzi tutto nelle ultime ore si è assottigliata la differenza tra Milan e Roma per Florenzi: la sensazione è che si andrà a chiudere a tre milioni di euro circa, quindi con uno sconto rispetto ai 4,5 pattuiti l'estate scorsa per il diritto di riscatto. Un altro nome che balla in uscita è quello di Jordan Veretout, a fine ciclo giallorosso dopo tre stagioni, che potrebbe "rimpatriare". Dopo l'interesse mostrato dal Marsiglia nelle scorse settimane, alla corsa al ventinovenne si sarebbe aggiunto anche il Lione (che dalla Francia dicono avrebbe proposto Houssem Aouar per il centrocampo giallorosso). La Roma vuole almeno 10 milioni di euro. Anche per questo non dispiacerebbe inserirlo in uno scambio con Celik (accordo vicino col giocatore per 5 anni) del Lille che sarebbe l'esterno destro basso con la funzione di fare concorrenza a Rick Karsdorp. L'ostacolo è lo stipendio di Jordan. Si lavora, monitorando anche Theate del Bologna.

Sul fronte acquisti, intriga l'ipotesi di un ritorno di Frattesi. Mentre Nemanja Matic, fedelissimo dello Special One, è praticamente ai dettagli e dovrebbe arrivare a inizio settimana. Sostituirà "idealmente" Henrikh Mkhitaryan, promesso all'Inter, ma in un ruolo diverso. La Roma ha però diversi obiettivi. Cerca - da due sessioni di mercato ormai - un regista vero e proprio, con caratteristiche diverse dal serbo, che pure occupa una posizione molto vicina a quella del play (Xhaka insidiato dal possibile arrivo di Tielemans dal Leicester potrebbe lasciare l'Arsenal). Nel cervello della squadra, Ruben Neves e Douglas Luiz sono due nomi più "alti" ma che piacciono molto a Mou, che vorrebbe poi un uomo con un po' di gol nelle gambe che possa tendenzialmente occupare una fascia: Gonçalo Guedes sembra il favorito, ma ieri da Valencia sono rimbalzate le parole di Gattuso, presentato come nuovo allenatore: "Non siamo sicuri vada via. Se parte perdiamo tanto, per questo ci voglio parlare", ha detto Ringhio, gelando le pretendenti.

Se capiterà l'occasione buona e nell'ottica di migliorare la rosa in qualità e esperienza, potrebbe spuntare anche un difensore centrale: l'argentino Marcos Senesi, sconfitto a Tirana nella finale di Conference League contro il Feyenoord, è ancora seguito. Si segnalano, in questo senso, possibili interessi per Roger Ibañez in Premier League, con Tottenham e Newcastle alla finestra, ma la Roma non vuole privarsi del brasiliano, salvo offerte monstre (a partire da 30 milioni, per intendersi). Fantacalcio o meno poi, i bookie quotano Cristiano Ronaldo: fratellanza portoghese, rapporti di procuratori (leggasi Mendes) e top player alla Mourinho, le ragioni del cambio di quota dai 66 di pochi giorni fa ai 16 di ieri. Sognare e scommettere costano in maniera differente.

Sul fronte club, infine, la Consob ha approvato il documento di offerta sull'Opa volontaria lanciata dai proprietari della Roma sul 10,005% del capitale sociale della società per arrivare al delisting. Il periodo di adesione inizierà il 13 giugno alle 8.30 e si concluderà l'8 luglio alle 17.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA