C'era il pubblico delle grandi occasioni ieri all'Olimpico per il sofferto, meritato e fondamentale successo della Roma sull'Atalanta: tanti tifosi - 42.303, con un incasso di 676.624 euro - vip e addetti ai lavori. Come il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini, venuto a controllare lo stato di forma dei vari Pellegrini, Zaniolo, Cristante e Gianluca Mancini in vista dei playoff per il Mondiale, il 24 marzo con la Macedonia del Nord, e in caso di passaggio del turno contro una tra Portogallo e Turchia. Accanto a lui Daniele De Rossi, che a gennaio è tornato nello staff azzurro, che aveva lasciato dopo l'esperienza vincente all'Europeo. Non era l'unico ex Capitano sugli spalti: c'era anche Francesco Totti, con accanto il figlio Cristian.

Sui maxischermi, mentre andava l'inno, è stata inquadrata Claudia Gernini, che cantava. Ryan Friedkin era da solo: è stato visto spellarsi le mani dagli applausi all'uscita dal campo di Zaniolo. La Roma ha fatto riscaldamento con una maglietta con la scritta «help children affected by war», «aiutiamo i bambini che soffrono per la guerra». Prima di rientrare negli spogliatoi il capitano, Lorenzo Pellegrini, è andato a deporre un mazzo di fiori sotto la Tribuna Tevere, in memoria di Eliseo Lorenzetti, l'abbonato più anziano della Roma, venuto a mancare in settimana, e ricordato anche sui maxischermi. Mentre un altro striscione, in Curva Sud laterale, ha salutato Nonna Isa, evidentemente per motivi analoghi.

Poi, durante la partita, un incitamento continuo, a voce piena, ad accompagnare la bella prestazione di Pellegrini e compagni. Che, al fischio finale, si è conclusa con la squadra sotto la Curva Sud, a battere le mani ai tifosi, stuzzicati, su tutti, da un Gianluca Mancini apparso particolarmente euforico. Non avranno molto tempo per festeggiare i giallorossi, visto che giovedì scenderanno in campo ad Arnhem, per l'andata degli ottavi di Conference League. Mourinho ha comunque concesso un giorno di riposo, ripresa domani alle 15. Per Udine saranno squalificati Kumbulla e Mkhitaryan: in Olanda giocheranno. Non Zalewski, uscito per una distorsione alla caviglia: le sue condizioni saranno valutate nei prossimi giorni.