Nicolò Zaniolo è il giovane del momento. La doppietta nella gara di Champions League di ieri contro il Porto, unita alle ottime prestazioni nelle partite precedenti, ha contribuito ad accendere i riflettori sul centrocampista giallorosso. 

Tra i numerosi estimatori del calciatore c'è anche Gianfranco Zigoni, ex attaccante della Roma negli anni settanta, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al portale tuttomercatoweb.com:

"La sua forza è dimostrata dai fatti. Ora però bisogna star calmi e fare in modo che l'euforia non diventi eccessiva. In Italia c'è bisogno di giocatori come lui e per fortuna ne stanno vendendo fuori altri come Barella e Chiesa: l'esterno viola molto bravo anche se suo padre era più forte. Sono felice per Zaniolo anche perchè gioca nella Roma. L'importante è che se arriverà un periodo in cui farà un po' fatica non arrivino subito le critiche".

Che cosa le piace di Zaniolo?
"Mi sembra un ragazzo serio che si impegna. E non è montato, ha i piedi per terra, magari anche grazie ai consigli del padre che è stato calciatore. Ha tutto per diventare un grande anche se non è Totti. Francesco è unico, di un altro pianeta, ma Zaniolo diventerà un grande".

A chi assomiglia?
"Un altro paragone che ho sentito è stato quello con Antognoni ma non sono d'accordo. Forse può avvicinarsi a Perrotta, per le sue caratteristiche di inserimento e per le sue capacità di far gol".