Aprile 1962, Roma e Lazio si incontrano per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Per i giallorossi è l'esordio nella competizione mentre i biancocelesti, che quell'anno sono in Serie B, sono partiti dal primo turno. La squadra allenata da mister Carniglia ha tante assenze e la Lazio ne approfitta, così nonostante la differenza tra le due compagini, il match si chiude sullo 0-0.

Per decidere il vincitore servono i calci di rigore. All'epoca la regola prevedeva la possibilità di mandare sul dischetto lo stesso calciatore così la Roma si affida Manfredini. Piedone è una macchina e infila sei centri consecutivi, uno in più del suo avversario Longoni, regalando ai suoi il passaggio del turno. 

Manfredini si è spento oggi all'età di 83 anni, la Roma ha dato l'annuncio della sua scomparsa con un messaggio su Twitter: "L'AS Roma piange la scomparsa di Pedro Manfredini, uno dei più grandi attaccanti della storia giallorossa. Ai familiari va l'abbraccio della Società e dei tifosi romanisti".