Tanta Roma e tre ragazzi irresistibili: si è mangiato, si è bevuto, ci si è emozionati e si è parlato tanto di Roma lunedì sera al Tennis Club Parioli per l'inaugurazione dell'omonimo Roma Club che appena nato ha tesserato già 70 soci e può vantare un presidente onorario come Zibì Boniek, storica figura del Club di Largo De Morpurgo. Quanto ai quadri societari Andrea Rocchi è stato nominato Presidente mentre Paolo Di Fabio è il vice presidente. Loro organizzato la splendida serata, mentre l'idea del club è nata su una chat whatsapp di soli tifosi romanisti (25 dei quali abbonati in Tribuna Tevere) e poi ha preso forma fino a diventare realtà, con l'adesione all'Unione Tifosi Romanisti in via di definizione (con il vaticinio del presidente Fabrizio Grassetti). Lunedì la serata di gala per l'inaugurazione con ospiti d'onore, oltre ovviamente a Boniek nelle vesti di padrone di casa, Ubaldo Righetti e Pluto Aldair. Irresistibili i loro siparietti, con una serie di racconti/retroscena messi a disposizione dei presenti, con un arco temporale che ha coperto dagli anni del Mago Maggi, ascoltato consigliere dell'amatissimo Nils Liedholm, alla gestione Eriksson (che consigliò Aldair alla Roma, ma poi litigò sia con Boniek sia con Righetti) fino ai giorni nostri. Alla serata ha fatto capolino anche l'ex presidente della Roma Rosella Sensi: "Spero di tornare presto allo stadio adesso che è tornato anche un po' di entusiasmo". Lo striscione del neonato club sarà esposto in Tribuna Tevere, ma Boniek continuerà a seguire le partite da casa: "Devo vedere anche il campionato polacco".