Se permettete, parliamo un po' di noi. Sì perché Il Romanista sta diventando una realtà sempre più allargata sia nella compagine sociale, sia nel numero di aziende che investono sui nostri mezzi attraverso l'adesione al Romanista Business Network che garantisce tutta una serie di altri vantaggi oltre a quelli del riscontro pubblicitario. Tutto ciò è possibile grazie alla crescente diffusione del giornale in edizione gratuita cartacea (il giorno dopo le partite della Roma), nella distribuzione del quotidiano digitale agli abbonati e nel continuo rilancio degli articoli su tutte le nostre piattaforme, dal sito internet, ai nostri account Facebook, Instagram, Twitter, Telegram e Youtube. E grazie alla collaborazione degli amici di biancocreativo, nostri partner tecnologici, hanno avuto larga diffusione anche lo spot televisivo Non si discute si ama, attraverso cui abbiamo lanciato ad aprile l'iniziativa del quotidiano gratuito in edicola, e il cortometraggio 7305, presentato il 17 giugno in un evento a Palazzo Brancaccio e ora in corsa in diversi festival cinematografici italiani. E con biancocreativo è in cantiere anche un'altra produzione di cui vi parleremo nel dettaglio tra qualche settimana.

Le tre direzioni

Sono tre le direzioni verso le quali si sta sviluppando il nostro giornale e cogliamo l'occasione per parlarne anche pubblicamente per favorire un accesso sempre più largo alla nostra realtà editoriale. Da una parte si sta sviluppando la compagine societaria in ossequio a un progetto di azionariato popolare che è già realtà e che vorremmo consolidare ancor di più con l'ambizioso obiettivo dei 100 soci per il 2022. Ciò che culturalmente resta impossibile fare in Italia con le società di calcio (ricorderete i falliti tentativi di applicarlo alla Roma, ora il turno dell'Inter, ma le premesse non sembrano confortanti) è invece già una realtà per quanto riguarda la proprietà del quotidiano dei tifosi più tifosi del mondo. E se lo abbiamo scritto sotto la testata vogliamo proprio che sia così. Sono già 36 i soci de Il Romanista, il prossimo potresti essere tu. Scrivici e ti saranno fornite tutte le informazioni possibili. Se poi hai un'azienda già affermata, o in cerca di più larga affermazione, puoi invece testare le potenzialità del Romanista Business Network, una piattaforma che attraverso diverse modalità di engagement garantisce alta redditività all'investimento attraverso ritorni certi sotto il profilo numerico, nel posizionamento del marchio e nel ritorno di immagine. Informati con il nostro settore commerciale e anche la tua azienda sarà inserita nel nostro network a tinte giallorosse.

Le Case Romaniste

Se invece hai un esercizio commerciale e ti interessa entrare nella ristretta cerchia dei distributori del nostro giornale, già massiccia attraverso il circuito delle edicole, attraverso un minimo investimento mensile potrai regalare ai tuoi clienti le copie cartacee del quotidiano, potrai vendere i nostri abbonamenti e i prodotti del nostro store, oltre a garantirti anche un'adeguata promozione pubblicitaria. Vogliamo mettere tante case romaniste a disposizione dei tifosi della Roma e tu potresti gestirne una. La vendita dei prodotti dello store del Romanista gestito dai nostri partner di Ydeo, tra cui le bellissime t-shirt per cui stiamo stringendo nuovi accordi di collaborazione che presto annunceremo, sarà peraltro presto facilitata da una app che sarà messa a disposizione di tutti gli amici edicolanti e dei gestori di ogni Casa Romanista: attraverso quella sarà possibile con un semplice clic ordinare il prodotto e averlo consegnato il giorno dopo direttamente presso il punto vendita selezionato.

La nostra storia

Il Romanista è una realtà editoriale presente sul mercato dal 2004. Non esiste al mondo un'altra testata dedicata a una sola tifoseria. Se c'è a Roma è solo per l'unicità del tifoso giallorosso rispetto ad ogni altra tifoseria del mondo. Dal 2004 i giornalisti del Romanista informano i tifosi della Roma con cadenza quotidiana di tutto ciò che accade nel mondo Roma. Dal 2017 la redazione è guidata da Tonino Cagnucci, l'amministratore delegato della società editrice è invece Daniele Lo Monaco. Nel nostro progetto di sviluppo ci sono ancora tanti altri tasselli da aggiungere che saranno possibili solo con la tua partecipazione. Leggi e diffondi il Romanista. Un'altra comunicazione è possibile.