A Roma e dintorni viene definita "tranvata": è quella che ha rimediato Matias Viña dallo juventino Cuadrado in Uruguay-Colombia, andata in scena nella notte tra giovedì e venerdì a Montevideo e terminata 0-0. Una gomitata bella e buona sul collo da parte del laterale destro ex Fiorentina, che non è nuovo a questo tipo di comportamenti. I due, che si ritroveranno di fronte tra otto giorni in Juventus-Roma a Torino, hanno avuto modo di "conoscersi" in maniera ravvicinata intorno al quarto d'ora della ripresa: nei pressi del lato destro dell'area colombiana, Viña è andato a pressare Cuadrado per cercare di portargli via il pallone, ma lo juventino gli assestato una brutta gomitata. Il giallorosso si è accasciato a terra e attorno al bianconero si è creato un capannello, con proteste e qualche spintone; l'arbitro, il venezuelano Valenzuela, ha graziato Cuadrado, dandogli un semplice giallo. Ma il tecnico dei Cafeteros Rueda, forse intuendo il nervosismo del suo esterno destro di centrocampo, lo ha sostituito pochi minuti dopo.

Insomma, per Matias è stato un antipasto della gara in programma allo Juventus Stadium la prossima settimana: il duello sulla corsia potrebbe riproporsi anche in campionato, ammesso che i due sudamericani vengano schierati da Mourinho e Allegri. Gli impegni con le rispettive selezioni li vedranno rientrare soltanto a poche ore dalla gara di Torino: Cuadrado affronterà l'Ecuador alle 23 di giovedì 14 e farà ritorno in Italia il giorno seguente; Viña, impegnato contro il Brasile nella notte tra giovedì e venerdì (fischio d'inizio alle 2.30 italiane), sarà a disposizione dello "Special One" soltanto alla vigilia del match. Difficile fare ipotesi sulle formazioni ad oggi, quindi: quel che è certo è che il terzino sinistro romanista già nella precedente sosta era tornato nella Capitale a poche ore dalla partita contro il Sassuolo, ciò nonostante era andato regolarmente in campo. Ci proverà anche stavolta, ma sarà chiamato agli straordinari, dato che con la Celeste disputerà altri due incontri. Prima c'è il derby del Rio de La Plata con l'Argentina (lunedì notte all'1.30 italiana) al Monumental di Buenos Aires: sfida sentitissima, che pesa anche in ottica classifica; Messi e compagni sono secondi nel girone con 19 punti, i ragazzi di Tabarez terzi assieme all'Ecuador a quota 16. Poi, come detto, nella notte tra giovedì e venerdì la sfida con il Brasile capolista a Manaus. Lì, Matias sarà chiamato a fare i conti con ogni probabilità con un altro juventino, Danilo: un altro testa a testa sulla fascia, l'uno di fronte all'altro, in attesa del confronto in campionato. Intanto, Viña si è fatto un'idea del duello che l'aspetta.