Continua spedita la vendita dei tagliandi per assistere a Roma-Sassuolo. Ancora incrementata ieri la quota che ha raggiunto 26.200 unità. E pensare che erano stati "solo" 8.159 i biglietti venduti in prelazione per i settori caldi del tifo come Curva Sud e Distinti (per un totale di 9.500 disponibili), comunque di più della prima giornata contro la Fiorentina (7.456) che aveva fatto registrare più di un problema tecnico. In occasione della gara coi viola, poi, via via si erano comunque riempiti anche gli altri settori dopo la fase di prelazione fino ad arrivare a 27.000. Ed è la speranza anche questa volta della Roma, che ha il tetto di legge fissato dal decreto di "mezza estate" che apriva gli stadi al 50% della capienza massima (e con disposizione a scacchiera) intorno ai 31.000. Al netto degli ospiti, sono 28.000 i biglietti destinati ai romanisti. Obiettivo possibile da oggi, con un'ampia disponibilità ancora per i settori di Curva Nord e Tribuna Monte Mario.


Tanta voglia di Roma, dunque, dopo la sosta delle nazionali per i tifosi che si sono gustati nelle prime quattro gare ufficiali della stagione una squadra diversa, con un nuovo approccio e con tutto l'entusiasmo dettato anche dall'arrivo di José Mourinho sulla panchina giallorossa. Né la vicinanza di due gare casalinghe ha fermato i tifosi romanisti dall'acquisto dei biglietti per la gara di Conference League contro il Cska Sofia. La gara, la prima valida per il Girone C della nuova competizione europea, si disputerà giovedì prossimo alle 21 e per il momento sono stati venduti 20.000 biglietti.