C'è chi, come Florenzi, non vede l'ora di salutare e vestirsi di Milan, ma che deve aspettare che i due club trovino un accordo che faccia tutti felici e contenti. C'è chi, come Diawara, ha diverse offerte, Wolverhampton, Torino, Newcastle e che la Roma non vede l'ora di salutare, ma che ogni volta che si arriva sul punto di chiudere, ne trova una per dire che non vuole svestirsi di giallorosso perché è convinto di poter avere le sue chance con il nuovo corso mourinhano. Il risultato è che Pinto, peraltro impegnatissimo nella questione Abraham, non riesce a dare seguito a quell'opera di sfoltimento rosa che vuole dire ridimensionamento del monte ingaggi che rappresenta l'altra stella polare di un mercato mai complicato come in questa stagione del dopo (speriamo) pandemia.

Per Florenzi è previsto un nuovo contatto ravvicinato (domani) quando il dirigente portoghese tornerà da Londra. La Roma al momento non sembra intenzionata a dire sì allo scambio con Conti proposto dal Milan. Il club giallorosso punta a un accordo che, adesso o tra dodici mesi, possa garantire un incasso tra i sei e i sette milioni. Cosa che il Milan non vuole assicurare, anche se l'ex Capitano giallorosso, attraverso il suo procuratore, sta spingendo in tutte le maniere per ottenere il trasferimento. Diawara, al contrario, sta frenando qualsiasi ipotesi di trasferimento. In particolare quella al Wolverhampton che per il suo cartellino offre una cifra molto simile a quella che è stata garantita al club inglese per il cartellino di Rui Patricio, cioè undici milioni e mezzo di euro (più bonus). Sul centrocampista ci sono stati dei sondaggi anche da parte di Torino e Newcastle, ma pare che entrambe le società abbiano avuto la stessa risposta data al Wolverhampton. C'è poi la questione Nzonzi. Che non è certo un inno all'eleganza visto che il centrocampista francese per salutare Trigoria e dire sì al club qatariota dell'Al Rayyan, ha chiesto una buonuscita di circa un milione e mezzo, cosa che ha indispettito non poco la Roma. Alla fine crediamo che in qualche modo si farà. Al contrario, invece, di Carles Perez che è stato richiesto dal Newcastle. La risposta per ora è stata negativa.