Ultime ore in Algarve, per la Roma allenata dal tecnico che da queste parti è cresciuto: questa mattina alle 10 la squadra è scesa in campo per l'ultima seduta nell'impianto "Bela Vista" di Parchal, e poi il pranzo in albergo e la partenza per Siviglia, dove domani alle 22 la squadra giallorossa concluderà gli impegni della trasferta iberica affrontando in amichevole il Real Betis. Ieri una sola seduta, pomeridiana, un po' più di 24 ore dopo la conclusione dell'amichevole di mercoledì contro i portoghesi del Belenenses Sad, vinta 3-1 con gol di Dzeko, Zaniolo e Borja Mayoral (capocannoniere dell'estate, per quanto riguarda i giallorossi). Amichevole a cui non hanno preso parte quelli che al momento sono i due centrocampisti centrali titolari della Roma 2021-22, Veretout e Cristante, il primo reduce da un doppio infortunio, che lo tiene lontano dalle gare da aprile, il secondo dal supplemento di ferie meritato da chi ha giocato l'Europeo (nel suo caso fino alla finale, poi vinta). I due però ieri si sono allenati a pieno titolo con il gruppo: ottima notizia per il tecnico portoghese, che per l'esordio in giallorosso, in Conference League, dovrà rinunciare a Gonzalo Villar, tornato a Roma infortunato.

La seduta, aperta alla stampa, è iniziata alle 17: l'uzbeko Shomurodov, ultimo acquisto, arrivato insieme a Cristante a ritiro ampiamente iniziato, ha lavorato a parte: differenziato anche per Karsdorp, Pellegrini ed El Shaarawy, ovvero quelli che avevano avuto il minutaggio più alto nell'amichevole di mercoledì. Fase di riscaldamento, per alcuni esercitazioni di tiri in porta dopo aver aggirato birilli e sagome, mentre gli altri giocavano una serie di partitelle a tema, a metà campo.