Interrompere un viaggio di nozze in Polinesia per celebrare un nuovo matrimonio? Nessun problema per Matteo Politano che nel pomeriggio di ieri si è presentato a Milano per effettuare la prima parte delle visite mediche con l'Inter. Raggiunta l'intesa con il Sassuolo per un'operazione da venticinque milioni di euro (prestito con riscatto con il cartellino di Odgaard), il club nerazzurro ha accelerato i tempi per chiudere l'affare entro il 30 giugno e mettere a bilancio un'altra plusvalenza importante con il cartellino del giovane danese. Per l'attaccante esterno ex Roma pronto un quinquennale da circa un milione e settecentomila euro a stagione. Il mercato sulle fasce resta comunque molto movimentato. L'accordo raggiunto con Malcom nelle scorse settimane resta blindato e l'assenza del brasiliano ai primi allenamenti precampionato del Bordeaux è stata letta come un tentativo di forzare la mano con la dirigenza francese. L'intesa sulle cifre (circa quaranta milioni di euro) è stata trovata da tempo, ma non c'è ancora sinergia sulla formula dell'operazione. Non è escluso che i nerazzurri possano tornare alla carica una volta perfezionate alcune cessioni "reali" (Borja Valero, Candreva, Eder e Karamoh).

Milan ambizioso

Nonostante la mazzata dell'Uefa, il Milan continua a cercare un attaccante importante sul mercato. Nei giorni scorsi c'è stato un incontro tra la dirigenza rossonera e gli agenti di Ciro Immobile che a Milano potrebbe prendere quasi il doppio dell'ingaggio percepito alla Lazio (sarà per questo che è scoppiato a ridere durante un'intervista alla domanda sulla sua permanenza in biancoceleste?). Per alimentare le grandi ambizioni in entrata, oltre che a sperare nell'ingresso repentino di un nuovo socio, Fassone e Mirabelli potrebbero essere costretti a passare per qualche cessione importante. A centrocampo, sfuma Ki Sung-Yueng, ingaggiato dal Newcastle a parametro zero. Quasi perso Golovin, molto vicino al Chelsea per circa venticinque milioni di euro, la Juventus ha riallacciato i contatti per Jack Bonaventura su espressa indicazione di Massimiliano Allegri.

A proposito di Juve, nella giornata dei rinnovi di Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini rispettivamente fino al 2019 e al 2020, è aumentato il pressing del Chelsea per Daniele Rugani. Il nome del difensore bianconero è stato inserito in cima alla lista della spesa di Maurizio Sarri che ha già fatto sapere alla dirigenza londinese di voler piazzare l'affondo decisivo una volta ufficializzato il suo arrivo. L'ex Empoli, incuriosito dalla possibilità di tornare a lavorare con il suo mentore, ha già dato la disponibilità al trasferimento. La richiesta iniziale è di quaranta milioni di euro, i londinesi sono partiti da trenta, ma effettueranno un rilancio importante nei prossimi giorni. Per la sostituzione del ventiquattrenne, il nome di Shkodran Mustafi è tornato prepotentemente d'attualità, visto l'imminente arrivo all'Arsenal di Sokratis Papastathopoulos.