Scenderà in campo anche un po' di Roma, alle 15 di oggi pomeriggio alla Otkrytie Arena di Mosca, quando l'Argentina del Comandante Federico Fazio sfiderà l'Islanda, vera rivelazione di Euro2016, all'esordio assoluto in un Mondiale. Il difensore giallorosso - salvo clamorose sorprese - guiderà la retroguardia Albiceleste insieme a Otamendi: Sampaoli lo considera uno dei punti fermi della squadra e difficilmente si priverà della sua esperienza. Nel 4-2-3-1 della Selección il compito di scardinare il fortino degli islandesi spetterà al talento di Pavon, Di Maria, Messi e Agüero. Dall'altra parte, i Vichinghi si affideranno all'equilibrio del 4-4-1-1 che ha permesso loro di eliminare l'Inghilterra due anni fa e di raggiungere i quarti di finale negli ultimi Europei, con Gylfi Sigurdsson e Finnbogason a guidare le pericolose ripartenze. Il match sarà trasmesso su Italia Uno.

Il gruppo in cui sono stati inseriti Fazio e compagni si preannuncia combattuto, forse più qi duanto si possa pensare, vista la presenza di Croazia e Nigeria. Sulla carta le due europee si giocheranno il secondo posto, ma - come sempre nel calcio - non si possono escludere sorprese. L'Argentina, dopo l'esordio con l'Islanda, tornerà in campo giovedì 21 alle 20 a Niznij Novgorod per sfidare la Crozia (Canale 5), quindi chiuderà contro le Super Eagles martedì 26 alle 20 a San Pietroburgo (diretta su Italia Uno).

Alisson e Kolarov si sfidano

Nel girone E si ritrovano da avversari, dopo un'intera stagione insieme, due protagonisti dell'annata giallorossa: Alisson Becker e Aleksandar Kolarov. Il portiere e il terzino sinistro, tra i più presenti insieme a Edin Dzeko nella Roma 2017-18, esordiranno il 17 giugno (un giorno che rievoca dolci ricordi a tutti i tifosi romanisti). La Serbia sfiderà il Costa Rica alle 14 alla Samara Arena (la gara sarà visibile su Italia Uno), mentre la Seleçao sarà di scena a Rostov sul Don contro la Svizzera.

La seconda giornata si disputerà venerdì 22 giugno: stavolta sarà Alisson ad aprire le danze alle 14 contro il Costa Rica allo Stadio San Pietroburgo (in onda su Italia Uno). La Serbia invece sfiderà la Svizzera in quello che si preannuncia uno spareggio per il secondo posto: all'Arena Baltika di Kaliningrad calcio d'inizio alle 20 italiane, con diretta su Italia Uno. Il faccia a faccia si giocherà alla Otkrytie Arena di Mosca alle ore 20 del 27 giugno: i due romanisti, dopo la bella annata vissuta a Roma, saranno l'uno contro l'altro in una gara decisiva.