Grecia come il far west. Nella sfida tra Paok e Aek Atene, partita valevole per lo scudetto, alla squadra di casa viene annullato un gol al novantesimo minuto, che avrebbe voluto dire sorpasso in classifica. Improvvisamente, il presidente del Paok, Ivan Savvidis,  entra in campo con la pistola alla cintola intimando ai propri giocatori di abbandonare la partita, seminando il panico in campo e lasciando sgomenti tifosi, cronisti e addetti ai lavori.