Patrik Schick si sta trovando decisamente bene al Lipsia. Il centravanti ceco in prestito dalla Roma ha ritrovato quella vena realizzativa mai avuta in giallorosso, rendendosi protagonista anche nella vittoria contro il Werder Brema con un gol e un assist, per tre punti valsi alla sua squadra la vetta della classifica. L'attaccante ha rilasciato un'intervista al quotidiano ceco iDNES, ecco le sue parole.

Obiettivi con il Lipsia?
"Vogliamo vincere il campionato, questa squadra ha fame di titoli. Siamo davanti a tutti, è vero, ma la strada è ancora lunga. Non dobbiamo dimostrare che vogliamo il titolo. Vogliamo vincere tutte le partite, questo è ovvio, ma non abbiamo il dovere di farlo e questo è un bene per noi. Adesso dobbiamo continuare a spingere e guadagnare punti sulle squadre che sono vicine".

Meglio lo stile del gioco del Lipsia che della Roma?
"Beh, lo dicono i numeri (ride ndr). Giochiamo a calcio a un tocco solo, siamo veloci e la gente quando ci vede si diverte. Vogliamo sempre mostrare a tutti un gioco spettacolare".

Pensi di poter arrivare di nuovo in fondo in Champions dopo la semifinale con la Roma?
"Dobbiamo prepararci al meglio perché andremo in un grande stadio e in una competizione unica come la Champions. Non vediamo l'ora. Ho già giocato una semifinale in Inghilterra contro il Liverpool, ho una certa esperienza da questo punto di vista. Sarà importante non subire gol fuori casa".