Comincia in maniera quanto meno particolare l'avventura di Nzonzi al Rennes. Dopo la tribolata esperienza al Galatasaray il centrocampista francese è andato in prestito dalla Roma in Ligue 1 fino a fine stagione con un'opzione di permanenza per la prossima. Poco dopo il suo arrivo però, avrebbe causato l'addio del presidente esecutivo Olivier Letang ufficializzato ieri. Questa è l'indiscrezione riportata dal quotidiano francese Le Parisiensecondo cui l'acquisto del francese sarebbe stato fuori dal budget stabilito (è il più alto della squadra con più di 500.000 euro mensili) ma l'ormai ex presidente l'avrebbe portato comunque avanti perché "accecato" dalle sue ambizioni per la squadra.

Anche France Football ha trattato l'argomento, specificando che i rapporti tra Letang e l'allenatore della squadra Stephan sarebbero stati complicati da tempo, con il tecnico che lamentava un'eccessiva presenza del presidente e la poca possibilità di incidere nelle scelte nell'ambito sportivo. Da questo la presa di posizione del proprietario del Rennes Francois Pinault che, preoccupato che il contrasto tra i due potesse ledere il rendimento della squadra, avrebbe deciso di tutelare Stephan, a discapito dell'ex presidente. Letang era amatissimo dai tifosi e dai giocatori stessi che appena appresa la notizia avevano inizialmente rifiutato di allenarsi.