Moise Kean sembra non aver imparato la lezione. L'attaccante, pagato 27 milioni di euro dall'Everton d agosto, non è stato convocato per la gara dei Toffees contro il Southampton di sabato 9 novembre, vinta 2-1 dal club di Liverpool. Come riporta The Guardian, l'ex Juventus non è stato portato neanche in panchina dal tecnico Marco Silva che, in occasione della dodicesima gara di campionato, lo ha voluto punire. L'ex talentino bianconero ha violato le regole del club dopo che si è presentato in ritardo ad una riunione della squadra nei giorni precedenti alla partita ed è stato così sanzionato dall'allenatore. 

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Questo è quello che forse stanno pensando anche in Nazionale, soprattutto Di Biagio e Mancini che in estate lo hanno escluso dalle gare della Nazionale maggiore e dall'Under-21 a causa dei numerosi ritardi alle sedute di allenamento e alle riunioni di squadra.

Kean non sta entusiasmando molto i tifosi della sponda blu di Liverpool. Il diciannovenne ha giocato undici gare in totale, ma solo in quattro di queste è partito titolare e in quella con il Watford è stato sostituito al 45'. L'attaccante non ha ancora segnato con l'Everton e fino ad ora ha fatto solamente 11 tiri di cui uno solo è andato in porta.