Fernando Gago, ex calciatore della Roma, si è trasferito al Vélez Sarsfield il 18 giugno scorso, dopo aver risolto il suo contratto con il Boca Juniors. Non giocava a calcio da sei mesi a causa di un infortunio, dopo la terza rottura del tendine d'Achille a gennaio 2019. Il tecnico del Velez, Gabriel Heinze, anche lui ex giallorosso, lo aveva voluto nonostante le sue condizioni fisiche pessime, per aiutare con il suo carisma i giovani calciatori del club nella crescita. E così, in estate, i due argentini si sono uniti di nuovo, dopo aver condiviso insieme l'esperienza della Roma e della nazionale argentina.

Heinze e Gago ai tempi della Roma (LaPresse)

"Sono quindici anni che soffro terribilmente di dolori al tendine d'Achille", aveva detto a Gago a Fox Sports Radio a inizio settembre. "Tutto è iniziato con un Liverpool-Real Madrid, mi feci male a quel punto e chiesi al dottore di farmi delle infiltrazioni per continuare a giocare. Oggi, a distanza di anni, sono consapevole che potrei infortunarmi anche camminando o scendendo dalla macchina". 

Ma dopo il suo arrivo al Vélez, le cose sono andate diversamente da come tutti si aspettavano. Il centrocampista ex capitano del Boca è guarito dall'ennesimo infortunio al tendine d'Achille e nel giro di nove giornate, dopo essere rientrato dall'infortunio, si è conquistato un posto titolare, scombinando i piani del tecnico che lo aveva inizialmente voluto solo come "chioccia" per lo spogliatoio. Heinze ha commentato così la sua rinascita, dopo l'ennesima grande prestazione: "Non capisco più nulla di questo calcio. Sono rimasto totalmente sorpreso da Gago. È un esempio. Al di là dell'amicizia che abbiamo, visto che sono il suo allenatore, mi congratulo con lui e sono molto felice".