L'ex Ajax Endt a Radio Kiss Kiss: "Nel '96 la Juve era un po' dopata"

L'ex Team Manager olandese: "Loro sono assolutamente favoriti, ma dobbiamo vendicarci per la finale di Roma, è una ferita aperta e ci brucia ancora"

La Redazione
19 Marzo 2019 - 11:10

Si scalda il clima in vista della sfida tra Ajax e Juventus. Le due squadre si incontreranno nei quarti di Champions il 10 aprile alla Crujiff Arena e il 16 aprile a Torino, ma anche se manca quasi un mese, il confronto è già iniziato.

Ad accendere gli animi ci ha pensato David Endt, ex team manager dell'Ajax, che è tornato sull'ultimo grande precedente tra le due squadre, la finale di Champions League di Roma del 1996 vinta dai bianconeri ai calci di rigore. Queste le sue parole a Radio Kiss Kiss.

"La Juventus è assolutamente la favorita, ci sono pochissimi dubbi su questo. Ma è anche vero che la spregiudicatezza dell'Ajax rende tutto possibile e ci lascia delle speranze di passare il turno. E poi abbiamo una vendetta da compiere. Sì, una vendetta vera e propria. Quando abbiamo perso in finale a Roma abbiamo giocato contro una Juventus che si è rivelata forse era un po' dopata, non si sa. Questo fatto ci brucia ancora, è una ferita aperta ed è un altro motivo per fare bene, con tutto il rispetto che si ha per la Juve

© RIPRODUZIONE RISERVATA