Il Napoli di Luciano Spalletti agguanta un biglietto per gli spareggi verso gli ottavi di Europa League. Decisivo il successo ottenuto ieri al Diego Armando Maradona per 3-2 ai danni del Leicester: i 10 punti finali non sono stati sufficienti a vincere il gruppo C, successo toccato allo Spartak Mosca con lo stesso numero di punti ma avanti per gli scontri diretti, ma bastano a mandare le Foxes in Conference League. A Napoli, sotto il diluvio, gli azzurri sono andati avanti di due gol grazie alle firme di Ounas (4') e di Elmas, salvo poi farsi rimontare dagli inglesi prima dell‘a fine dell'intervallo (Evans al 27' e Dewsbury-Hall al 33'). Al netto dei tanti infortuni nella rosa di Spalletti, ai quali si aggiunge anche quello di Lozano arrivato ieri (duro colpo al volto dopo uno scontro di gioco fortuito), il Napoli ha lottato ed è riuscito a riportarsi avanti con Elmas al 53' che ha deciso il risultato. Vardy e compagni si sono resi pericolosi in diverse occasioni soprattutto nei minuti finali, sfiorando un pareggio che avrebbe spento l'entusiasmo dei napoletani: così non è stato. Per conoscere l'avversario ai sedicesimi di Europa League si dovrà attendere il sorteggio di lunedì 13 alle ore 13 e sarà estratto tra Lipsia, Porto, Dortmund, Sheriff Tiraspol, Barcellona, Siviglia e Zenit.
Dovrà aspettare l'esito dell'urna di Nyon anche la Lazio di Maurizio Sarri: i biancocelesti allo Stadio Olimpico non sono andati oltre lo 0-0 contro il Galatasaray, che chiude in vetta al girone E con 12 punti. Al terzo posto del raggruppamento e quindi destinato ad approdare in Conference League c'è il Marsiglia che era sicuro del posto prima di giocare ieri e che ha comunque battuto di misura la Lokomotiv Mosca. Le due squadre italiane impegnate in Europa League si giocheranno le loro sorti nella competizione in una sfida andata e ritorno: il 17 febbraio la prima uscita, una settimana dopo la seconda. Queste date riguardano da vicino anche l'Atalanta che scenderà dalla Champions League.
Nelle altre gare disputate ieri, il Rapid Vienna ha ribaltato le proprie sorti guadagnandosi il terzo posto nel Gruppo H (vinto dal West Ham con 13 punti davanti alla Dinamo Zagabria a 10): gli austriaci, ultimi prima del fischio d'inizio, hanno battuto il Genk in Belgio grazie alla rete di Ljubicic dopo 29' nel primo tempo. Il Lione ha vinto il girone A davanti ai Rangers di Glasgow (1-1 ieri nella sfida tra i due), gli scozzesi vanno al play-off di Europa League mentre lo Sparta Praga "retrocede" in Conference. La Real Sociedad ha guadagnato la possibilità di rimanere nella competizione battendo in Spagna il Psv Eindhoven, che ha chiuso terzo il gruppo B vinto dal Monaco. Non basta al Celtic la vittoria per 3-2 con il Betis per evitare il terzo posto nel girone G. Come agli scozzesi, si giocheranno il play-off in Conference anche Fenerbahce e Midtjylland.