Arrivato al Barcellona in estate dopo un anno e mezzo al Siviglia, Clement Lenglet è stato uno degli ultimi acquisti dell'era Monchi. Durante un'intervista a Goal il difensore francese ha manifestato tutta la sua gratitudine nei confronti dell'attuale direttore sportivo della Roma, vaticinando per lui un futuro roseo. "Mi seguiva da quando avevo 17 anni e quando ha provato ad ingaggiarmi al Siviglia erano già molti anni che era sulle mie tracce. Quando si è presentata l'opportunità ho subito accettato perché era un club con calciatori molto bravi e con una grande capacità di formare i giovani. Monchi mi aiutato molto quando ho firmato, è una persona molto elegante, parla bene e si prodiga sempre affinché i calciatori siano il più a loro agio possibile, anche nel quotidiano". L'ex Siviglia è stato accostato di recente ad alcuni club importanti come Barcellona e Psg. "Per talento potrebbe andare ovunque, però ci sono altre cose da tenere in conto, come la natura del club che punta su di lui. Non sono Monchi e non posso parlare per lui, però sono sicuro che viste le sue qualità possa lavorare per ogni top club del mondo".