L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha parlato a Dazn dopo la sconfitta nel derby per 2-0. Queste le sue parole.

Più meriti della Roma o demeriti della Lazio?
"Noi nel primo tempo abbiamo fatto meglio, abbiamo avuto due occasioni e non le abbiamo concretizzate. Abbiamo preso gol al primo tiro in porta. Loro sono stati chirurgici, 2 tiri in porta 2 gol, non mi era mai successo".

Quale sarà obiettivo della Lazio?
"Il treno Champions lo abbiamo perso a Firenze. C'è rammarico per il derby perché la squadra non meritava di andare all'intervallo in svantaggio. Nella ripresa non siamo riusciti a riprenderla".

Ti aspettavi questa Roma? E come mai Correa non è partito dall'inizio?
"Correa stamattina ha provato stamattina, ma non è riuscito ad esserci totalmente per un problema al soleo rimediato a Parma. Per la partita penso che abbiamo fatto bene, abbiamo avuto occasioni. Nel gol di Muriqi penso ci sia un braccio in fuorigioco. Abbiamo trovato un po' di imprecisione. La Roma è stata brava a vincere con gli episodi. Su Luis Alberto e Milinkovic è stato bravissimo Fuzato".

Avete fatto fatica a trovare gli attaccanti, questa può essere stato un problema nel secondo tempo?
"La partita è andata come ho detto: la Roma ha fatto 2 tiri in porta e ha segnato. Dopo il gol di Mhkitaryan la squadra non è riuscita poi a reagire. Era un derby che ai fini della classifica non contava tanto, ma per la città bisognava vincere".

Che cosa prevedi per il futuro tuo e della squadra?
"Abbiamo il dovere di crescere. Quando sono arrivato io la Lazio era fuori dall'Europa, mentre quest'anno abbiamo giocato la Champions e il prossimo giocheremo l'Europa League. Il nostro percorso di crescita non si deve interrompere. Personalmente sono tranquillo per il rinnovo. Con il presidente e il direttore ci siederemo, dopo aver concluso spero bene il campionato".