Sulla via del recupero, ma ancora in dubbio per la sfida con la Roma in programma domenica all'Olimpico: il giovane centrocampista genoano Nicolò Rovella ieri ha ripreso a correre dopo la distorsione che lo ha costretto a saltare il derby della Lanterna. Il diciannovenne ha effettuato anche dei cambi di direzione e oggi, assieme a Ballardini e allo staff medico, valuterà se ci sono i presupposti per tornare a lavorare regolarmente in gruppo. Molto dipenderà dall'eventuale dolore e in casa rossoblù non intendono correre rischi: le sue condizioni saranno costantemente monitorate, anche se al momento l'ipotesi più concreta è che Rovella si accomodi al massimo in panchina, subentrando a partita in corso in caso di necessità. La difesa davanti a Perin dovrebbe essere la stessa schierata da Ballardini contro la Samp, con Masiello, Radovanovic e Criscito; Zappacosta, schierato a sinistra nel derby, è pronto a tornare sulla fascia destra, con Czyborra dall'altra parte. In mezzo al campo, una vecchia conoscenza giallorossa, quel Kevin Strootman che tanto bene sta facendo da quando è tornato in Italia; assieme all'olandese, Badelj e Zajc (favorito su Cassata. I dubbi principali riguardano invece il reparto offensivo, dove in quattro sono in lizza per due maglie: mercoledì hanno giocato titolari Destro e Shomurodov, sostituiti nel finale. Dati i due impegni ravvicinati, l'allenatore genoano potrebbe decidere di far rifiatare almeno uno dei due: ecco dunque farsi avanti le candidature di Goran Pandev e Gianluca Scamacca, prodotto del vivaio romanista, che in questa prima parte di stagione ha trovato meno spazio di quanto si potesse immaginare. Il principale indiziato a partire dalla panchina è Shomurodov, ma tra Scamacca e Pandev è ballottaggio, e lo sarà probabilmente fino a poche ore prima del fischio d'inizio. Ballardini vuole tenere tutti sul pezzo e scioglierà le riserve soltanto all'ultimo momento. Ieri seduta con la squadra divisa in due gruppi (defaticante per chi ha giocato il derby), oggi la squadra riprende a lavorare gruppo ricongiunto.