Cristiano Ronaldo, attraverso una diretta Instagram (in quarantena nella sua villa torinese) ha risposto al ministro Spadafora. Queste le sue parole:

"Non ho infranto il protocollo, è una bugia. Non ho sintomi, mi sento forte mentalmente e fisicamente. Volevo condividere con voi le mie buone sensazioni, non ho alcun problema, sto bene. Onestamente non ho niente, nessun dolore. Volevo ringraziarvi per i messaggi, e spero di tornare presto ad allenarmi, a giocare e a godermi la vita. Ora sono in quarantena, separato dalla mia famiglia, ma è tutto ok. Sto bene qui, il resto non è importante. È difficile non avere contatti con gli altri ma il protocollo è questo e lo devo rispettare. Ho fatto tutto con le autorizzazioni necessarie. Un signore di cui non faccio il nome dice che non ho seguito il protocollo, ma non è vero e si tratta di una bugia"