Verso la prossima

Gli avversari: seconda trasferta per la Cremonese, poi tornerà al nuovo Zini

Cento giorni per costruire lo stadio. La Curva Sud Favalli è già sold-out in abbonamento. Ma prima c’è la sfida contro la Roma all’Olimpico

Lo Stadio della Cremonese

Lo Stadio della Cremonese

Matteo Cirulli
18 Agosto 2022 - 12:51

Ventisei anni. Un quarto di vita. ecco quanto hanno dovuto aspettare i tifosi della Cremonese prima di vedere la propria squadra esordire in Serie A. Ma la vera attesa non è ancora finita: il club grigiorosso è già sceso in campo nel massimo campionato italiano domenica scorsa contro la Fiorentina a Firenze, mentre lunedì prossimo la squadra allenata da Alvini disputerà la seconda giornata allo Stadio Olimpico di Roma, a più di 500 chilometri da casa.

Eppure il regolamento di Serie A (nonostante la trovata del calendario asimmetrico) imporrebbe l’alternanza tra casa e trasferta. La motivazione è subito spiegata: la Cremonese si sta attrezzando per ristrutturare il proprio stadio e renderlo agibile già dalla terza giornata, in programma il 27 agosto contro il Torino. Il club lombardo sui propri canali ufficiali, lo scorso 12 agosto, ha già dato conferma che la partita contro i granata si giocherà nell’ammodernato Giovanni Zini: un progetto costato circa 5 milioni di euro. Una corsa contro il tempo durata 100 giorni: dalla promozione del club in Serie A ci si è subito impegnati per poter fare un salto nel futuro, in un impianto all’avanguardia per la città di Cremona.

Oltre al rifacimento del manto erboso (dotato di impianto di riscaldamento ipogeo), è stato rimpiazzato l’intero sistema di illuminazione, per fare spazio a dei fari a led.   Raddoppiate le postazioni riservate alla stampa, mentre è stato riconfigurato completamente il parterre, per fare spazio ai “field box” e alle nuove panchine. 

I tifosi dal canto loro non smettono di mostrare il loro amore dopo la cavalcata in Serie B: la campagna abbonamenti, iniziata lo scorso 25 luglio (con una prima fase di prelazione per la conferma del posto della stagione precedente) ha toccato quota 6200 iscrizioni nella giornata di ieri, con la Curva Sud “Favalli” (il settore più accesso che conta più di quattromila posti) sold-out in pochissime ore. La campagna abbonamenti terminerà il 25 agosto, due giorni prima dell’esordio casalingo in Serie A, ma prima, sia tifosi, sia la squadra, puntano a conquistare i primi storici punti del campionato.

Testa all’Olimpico

Prima del debutto al Giovanni Zini i grigiorossi dovranno infatti affrontare la Roma. Ieri la prima seduta in vista del match di lunedì: indisponibili Castagnetti e Valeri, con Escalante che non sarà della partita a causa del rosso rimediato a Firenze per il fallo fuori tempo su Kouamè. Formazione quasi scontata per Alvini, che nell’ostica trasferta all’Olimpico riproporrà con molta probabilità la difesa a 3 con una vecchia conoscenza giallorossa: Chiriches. Tutti confermati tra centrocampo e attacco, con Dessers che dopo la finale persa a Tirana, avrà sicuramente il dente avvelenato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA