Attimi di tensione nel corso della partita Dudelange-Qarabag, valida per il Gruppo A di Europa League: un drone con la bandiera armena ha sorvolato il terreno di gioco poco dopo la mezz'ora scatenando grande scompiglio in campo.

Alcuni calciatori del Qarabag hanno tentato di abbattere il drone a pallonate mentre alcuni tifosi hanno invaso il campo nel tentativo di tirare giù la bandiera. L'arbitro è stato costretto a mandare le squadre negli spogliatoi e a sospendere la gara per circa 25 minuti. L'incontro è poi ripreso regolarmente.

Tutto questo nervosismo è frutto delle tensioni geopolitiche tra Armenia e Azerbaigian: queste due nazioni sono in uno stato di guerra permanente e si contendono proprio la regione in cui gioca il Qarabag e l'esposizione della bandiera armena è stato visto come un atto ostile. Conosce bene questo tipo di problematiche il romanista Mkhitaryan che lo scorso maggio, quando vestiva ancora la maglia dell'Arsenal, non ha potuto giocare la finale di Europa League a Baku per questioni di sicurezza.