«C'è amarezza, con quello che abbiamo creato avremmo dovuto vincere». Così Simone Inzaghi ha commentato il pareggio contro la Roma in conferenza stampa. «Il calcio è questo, con il vantaggio loro si sono abbassati e noi abbiamo rischiato. Dispiace perché un derby con 4 pali non lo ricordo. Calci di rigore? Dobbiamo abituarci, il braccio di Milinkovic è stato cercato. Dobbiamo capire che dobbiamo stare attenti. Ora avremo 14 giorni per analizzare. Sono due prove che danno tanta autostima. Dovevamo stare in testa alla classifica e questo non rispecchia le nostre prestazioni. Abbiamo costretto la Roma ad abbassarsi e anche Fonseca ha detto che è stato merito nostro. Avremmo potuto coinvolgere meglio Lazzari nel cambio di gioco».

Anche Acerbi ha parlato in zona mista: «Sono un po' amareggiato, un po' soddisfatto. E' sempre un derby, vai sotto 1 a 0 ed è sempre pericoloso. Abbiamo avuto tante occasioni ma puoi anche subire il raddoppio, sono contento che siamo riusciti a pareggiare ma rimane il dispiacere per i tanti gol sbagliati». Dello stesso tenore Correa: «Siamo stati sfortunati. Abbiamo preso tanti pali, nel secondo tempo potevo fare un altro gol. Ci sono tante cose che mi lasciano arrabbiato, però abbiamo sempre avuto voglia di pareggiare da quando ci hanno segnato».