Prima il Psg e poi la Roma. Dopo la vittoria con l'Udinese, il Napoli deve affrontare due esami importanti nel giro di cinque giorni. Senza Verdi, vittima di una distrazione di primo grado all'adduttore sinistro, Ancelotti ritrova due pezzi da novanta come Ghoulam e Insigne, oltre a Meret, convocato per la prima volta dopo l'infortunio patito durante il precampionato. Grazie all'impresa contro il Liverpool, gli azzurri si sono ritrovati in testa al girone C, davanti ai Reds e al Psg, avversario di oggi al Parco Dei Principi (ore 21 su Sky).

Una sfida particolare per i due grandi ex Ancelotti e Cavani, alla quale non prenderà parte Thiago Silva. In casa Napoli, dopo l'ottima prova contro gli inglesi non è esclusa la riproposizione di Maksimovic sulla fascia destra per limitare l'esuberanza di Neymar. In attacco resta vivo il ballottaggio tra Mertens e Milik.

L'Inter cerca l'impresa

Sulle ali dell'entusiasmo dopo la vittoria al fotofinish contro il Milan, l'Inter farà visita al Barcellona (ore 21, Rai 1). Senza Messi e con i difensori contati Valverde spera di replicare il successo col Siviglia che ha riportato in testa alla classifica la squadra catalana. Spalletti dovrà fare a meno di Nainggolan e molto probabilmente si affiderà nuovamente a Borja Valero sulla trequarti. Usciti malconci dal derby, Brozovic e Perisic hanno recuperato.

Nell'altra gara del Gruppo B il Tottenham, fermo a quota zero punti in classifica, ha l'obbligo di vincere in casa del Psv (ore 18.55 in contemporanea con Bruges-Monaco). Il palinsesto serale prevede anche Borussia Dortmund-Atletico Madrid, Galatasaray-Schalke 04, Liverpool-Stella Rossa e Lokomotiv Mosca-Porto.