"Perché abbiamo questo andamento altalenante? Immagino che il problema sia principalmente mentale, perché i calciatori che vanno in campo sono sempre gli stessi". Queste le dichiarazioni del ds giallorosso Monchi ai microfoni di Sky Sport prima della partita di Champions League tra la Roma e il Cska Mosca: "Dobbiamo lavorare, non soltanto per migliorare il rendimento, ma soprattutto per trovare continuità. E' questo il problema di questo avvio di stagione. Dobbiamo capire perché non siamo sempre gli stessi e perché non riusciamo a rendere ogni volta allo stesso modo".

Il ds è intervenuto anche ai microfoni di Roma Tv: "Per me è importante scavalcare il CSKA. Riguardo il campionato, domenica a Napoli dobbiamo recuperare i punti persi contro la Spal, oggi parliamo di Champions. La competizione è troppo corta quindi non possiamo sbagliare e oggi non si deve fare brutta figura. Loro hanno trovato un tesoro nella vittoria col Real, hanno 4 punti: non vincere oggi ci metterebbe in difficoltà. Oggi è una notte importante per il futuro in Champions.

La Roma si è guadagnata rispetto in Europa.
"Sì, la Roma ha fatto l'anno scorso qualcosa di importante, quindi quando le squadra arrivano qui hanno rispetto. Oggi si schierano con una formazione molto difensiva: questo significa che hanno rispetto. Ora siamo noi che dobbiamo dimostrare di essere forti."

Come si spiega la differenza in casa tra campionato e coppa? 
"Non è facile, la mancanza di continuità è il nostro problema, dobbiamo fare una riflessione profonda e capire il problema. Non è normale la sconfitta di sabato dopo 4 vittorie di fila, è stata difficile da capire. Dobbiamo dimenticarla e trovare continuità."

Tanti infortuni in questi ultimi giorni.
"Purtroppo Kluivert ha avuto un piccolo problema muscolare, avrebbe potuto giocare ma tutti hanno deciso di non farlo per non correre il rischio di avere una lesione importante."