In crisi di risultati (una sconfitta e un pareggio in quattro giorni), il Real Madrid deve affrontare la trasferta in Russia convivendo con l'emergenza infortuni. Oltre a Isco e Marcelo, fermi ai box ormai da diversi giorni, Julen Lopetegui dovrà infatti fare a meno di altri due pilastri della squadra: Gareth Bale, rimasto negli spogliatoi dopo il primo tempo contro l'Atletico Madrid, e Sergio Ramos. Quella del capitano dei Blancos rappresenta una defezione a sorpresa e costringerà l'ex commissario tecnico della Spagna a reinventarsi una linea difensiva del tutto inedita contro il Cska Mosca.

Vista la totale emergenza, non è escluso l'impiego dal primo minuto del canterano Sergio Reguilón, unico terzino sinistro di ruolo presente nella lista dei venti convocati. Se così non fosse, uno tra Carvajal, Odriozola e Nacho verrebbe dirottato a sinistra. A centrocampo, salgono le quotazioni di Dani Ceballos. Gettato nella mischia nel secondo tempo del derby proprio al posto di Bale, l'ex Betis è stato uno dei più apprezzati da critica e tifosi per la sua capacità di muoversi tra le linee e non è affatto escluso che possa essere riproposto come titolare questa sera (fischio d'inizio alle 21), in una sorta di 4-3-1-2 alle spalle di Marco Asensio e Karim Benzema. Proprio con il digiuno dell'attaccante francese è coincisa la sterilità offensiva della squadra spagnola. L'ex Lione non segna ormai da quattro partite in campionato e durante la sua astinenza i compagni di squadra hanno messo a referto appena due gol. Quello di oggi sarà solamente il terzo scontro diretto tra le due squadre. Gli unici due precedenti risalgono al 2012, quando il Real eliminò i moscoviti agli ottavi di finale grazie all'1-1 in Russia e al 4-1 a Madrid.