A pochi minuti dall'inizio di Real Madrid-Roma 

Ci è rimasta negli occhi quella Roma strepitosa di Roma-Barcellona. Ma l'inizio campionato ha un po' annacquato l'entusiasmo. 
"Siamo dispiaciuti perché dobbiamo ritrovare quelle sensazioni, al di là dei risultati. Pensavamo che aver raggiunto un risultato così importante potesse aiutare quella fiducia nel trovare i risultati che la squadra deve conquistare. Queste prime giornate sono state un po' titubanti, quel coraggio che serve per fare risultati non c'è stato. Speriamo che oggi col Real Madrid, una squadra che da tre anni vince la Champions, ci sia qualche motivazione in più".

Mancini aveva fatto un appello per far giocare i giovani italiani. Zaniolo in campo non è casuale? 
"Nulla di casuale, non credo sia stato sorteggiato. Se è in campo se l'è meritato. Se l 'allenatore ci crede è evidente che se lo meriti. La convocazione di Mancini era già un primo segnale delle qualità di questo ragazzo e di come sono percepite. Non è un esordio comodo, ma la strafottenza dei giovani che giocano con entusiasmo perché liberi da qualche pressione eccessiva può essere un elemento utile stasera".