Meno grave del previsto. Dal Portogallo filtra ottimismo sulle condizioni fisiche di Danilo Pereira, infortunatosi sabato scorso durante la partita contro il Vitoria Setubal. Vittima di un trauma distorsivo alla caviglia destra, domenica scorsa il centrocampista del Porto, nonostante il giorno di riposo, si è presentato al centro sportivo Olival per fare gli accertamenti del caso e iniziare subito la terapia. La sensazione è che il calciatore si sia fermato in tempo per evitare un lungo stop e che, a meno di complicazioni, possa tornare a disposizione per il doppio e decisivo confronto contro Benfica (in programma nel weekend 1-3 marzo) e Roma (il 6 marzo).

Alla ripresa degli allenamenti ieri mattina, l'ex Parma ha svolto solamente fisioterapia, al pari di Moussa Marega. Migliorano, invece, le condizioni di Yacine Brahimi, infortunatosi contro di noi, che ha svolto lavoro differenziato in campo e palestra, come il lungo degente Aboubakar. La squadra tornerà ad allenarsi oggi pomeriggio (alle 17 italiane) per continuare a preparare la sfida di venerdì contro il Tondela. Una sfida che Casillas e compagni potranno affrontare con maggiore ottimismo dopo il ritorno alla vittoria. «Non era facile, avevamo bisogno di tornare a vincere dopo i pareggi e la sconfitta dell'ultimo periodo… noi siamo vincitori! Siamo leader e vogliamo esserlo fino alla fine. Ci aspetta un mese quasi decisivo in tutte le competizioni che disputiamo», ha scritto il portiere spagnolo su Twitter.