Pavel Vrba, allenatore del Viktoria Plzen, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro la Roma. Ecco le sue dichiarazioni:

Domani è partita più importante per voi?
"Non direi che è la partita più importante per noi, ma sicuramente per il Viktoria è molto interessante".

Seguirete la partita del Real per sapere cosa sta facendo il CSKA?
"Per me è molto più importante la partita con la Roma, ma ci arriveranno informazioni sulla sfida del CSKA".

È un vantaggio non avere contro Dzeko?
"In queste fasi di un torneo succedono spesso queste cose: noi abbiamo tre giocatori infortunati, la Roma quattro".

Si aspetta una Roma diversa rispetto all'andata?
"Per conoscere i cambiamenti della Roma dovrete aspettare la conferenza di Di Francesco. Noi dobbiamo cambiare tutto rispetto all'andata, dopo tre minuti avevamo già preso gol e la gara è stata tutta in salita. Abbiamo giocato malissimo e dobbiamo rifarci".

Qual è la differenza tra Schick e Dzeko?
"Questa è più una domanda per Di Francesco. Dzeko ha più esperienza e nelle partite europee, è un giocatore chiave per la Roma. Schick sta cercando di diventarlo".

Che girone è stato questo?
"Ci sono due big e due squadre che puntano all'Europa League. La differenza di obiettivi si vedono anche dai budget delle varie squadre".

Qual è la difficoltà maggiore in questa fase della stagione?
"L'aspetto psicologico. Abbiamo rivisto anche ieri la nostra partita contro la Roma e quella dei giallorossi contro il Cagliari. Naturalmente ero più propenso a far rivedere la gara contro il Cagliari che quella contro di noi, dove abbiamo giocato malissimo. Siamo sicuri che le condizioni climatiche e lo stadio giocheranno a nostro favore. Vogliamo giocare con onore e affrontare questa partita dimostrando che il Viktoria Plzen è un'ottima squadra".

Come allenatore, cosa significa affrontare per la terza volta la Champions League e andare nuovamente in Europa League?
"Per noi è già ottimo essere per tre volte in Champions. Passare in Europa League per l'ennesima volta sarebbe un bel traguardo".

Insieme all'allenatore c'era anche il centrocampista Patrik Hrosovsky, ecco le sue dichiarazioni:

La Champions del Viktoria finirà domani, quali sono le vostre sensazioni?
"Ci dispiace perché è sempre bello giocare in Champions. Purtroppo finirà domani. Siamo felici però di giocare contro la Roma. Le condizioni climatiche non ci creeranno problemi, a Mosca erano peggiori".

Cosa dovete fare per ottenere il risultato contro la Roma?
"Dobbiamo cambiare tutto rispetto all'Olimpico. Abbiamo preso 5 gol e abbiamo concesso molte opportunità alla Roma. Vogliamo fare un risultato migliore e giocare meglio".

Un tuo pensiero su Schick?
"Non ho ottimi ricordi di Schick nonostante lo veda sempre volentieri, perché l'ultima volta con la Slovacchia abbiamo subito un gol da lui ma questa volta saremo più attenti".

L'assenza di Dzeko aumenta le vostre possibilità di vittoria?
"Schick è un ottimo giocatore. Dovremo stare molto attenti a lui perché ha delle ottime qualità. Penso però che riusciremo a fermarlo".

Troverete una Roma in crisi?
"Parliamo sempre di un grande club come la Roma, che ha molte possibilità finanziare in più di noi. Cercheremo di sorprenderli e speriamo di farcela".

La Roma è già qualificata, può essere un vantaggio?
"Sarà una partita di Champions, nonostante il passaggio già certo della Roma. Non credo che ce la daranno vinta così facilmente".

Il tuo approccio all'Europa League?
"Sicuramente le partite di Europa League sono molto diverse dalle partite di Champions. Anche l'anno scorso quando siamo entrati in Europa League le partite sono state più semplici e le possibilità di passare i turni sono maggiori rispetto alla Champions".

Come potete sorprendere la Roma?
"Questa è una domanda per il mister. Le nostre tattiche vorremmo tenercele per noi, le vedrete domani sul campo".