Il settimanale tedesco Der Spiegel ha pubblicato un nuovo documento che accusa Sergio Ramos dopo quello sul farmaco utilizzato durante la finale di Champions League. Si tratta del rapporto dell'antidoping dopo l'esame a cui il difensore spagnolo si è sopposto dopo il match con il Malaga dello scorso aprile. Come riporta 'Marca', la polemiche ruota intorno ad "una doccia non consentita" prima effettuare il test. I calciatori sorteggiati per il test infatti dovrebbero andare direttamente nella saletta dell'antidoping. 

Nel rapporto dell'antidoping si legge che "il calciatore non aveva il permesso di fare la doccia, che ha ignorato gli avvertimenti e che questa ostruzione ai controlli è una violazione molto grave". Lo spagnolo ieri attraverso i social si è difeso e ha così commentato l'accaduto: "A Malaga alla fine della partita, sono stato sottoposto a un controllo antidoping. Considerata la fretta per il viaggio di ritorno a Madrid della squadra, il responsabile del controllo mi ha consentito di fare la doccia, sempre in sua presenza in ogni momento, prima di completare il test, che ho superato, come in ogni altro caso", circostanza che però sarebbe smentita dal documento pubblicato da Der Spiegel.