Filippo Inzaghi, allenatore del Bologna, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria per 2-0 sulla Roma che scaccia la crisi dei rossoblu. Ecco le sue dichiarazioni:

Il pubblico vi ha dato una mano oggi?
"I tifosi sono stati straordinari, non me lo sarei aspettato. Dopo quattro partite dove non avevamo mai segnato ieri sono venuti in mille. Sono straordinari, sono contento per i giocatori. Contro la Roma serviva la partita perfetta e oggi i miei ragazzi hanno capito di avere qualità".

C'è qualcuno che l'ha stupita di più oggi?
"Sono sbalordito da tutti, ma penso a quelli che avevano giocato meno fino ad oggi ed erano molti. Vedo come si allenano, quelli che sono entrati l'hanno fatto con lo spirito giusto come Calabresi che oggi era al suo esordio in A  e mi fa sperare per il futuro. Mi rende felice e orgoglioso di allenare questo gruppo. Nonostante non avessi vinto prima la gente mi esaltava, non capivo".

Oggi ha fatto le scelte giuste o qualcosa nella squadra è cambiato?
"Non lo so, noi allenatori quando vinciamo siamo belli con gli occhi azzurri e quando perdiamo siamo brutti. Conosco come lavora questa squadra per cui mi baso su quello. Certe scelte vanno fatte, quello che hanno fatto i tifosi ieri andava ripagato sudando la maglia. Non è che i miei ragazzi non l'avessero fatto ma nelle altre partite andavamo sotto in difficoltà mentre in questa partita siamo stati anche fortunati. Siamo giovani e cresceremo, sono contento della risposta della squadra perché la fiducia potrà farci fare molte cose".