A San Siro la Roma rimedia la prima sconfitta del campionato. Il Milan era andato in vantaggio con la rete di Kessie nel primo tempo, poi il pareggio di Fazio aveva riparato ad un primo tempo negativo. Nel corso della seconda frazione è stata annullato un gol per squadra: al Milan con Higuain per fuorigioco e poi alla Roma a Steven Nzonzi per un fallo di mano. Sul finale si è rivelato fatale un errore di Nzonzi nei 5 minuti di recupero assegnati dall'arbitro: proprio allo scadere infatti, Patrick Cutrone ha racccolto un tocco di Higuain e ha battuto Olsen per il definitivo 2-1.

Milan-Roma apre la terza giornata di Serie A, fischio d'inizio fissato per le 20.30 allo stadio di San Siro. I giallorosso arrivano a questa partita con 4 punti in classifica dopo l'esordio vittorioso contro il Torino (0-1) e il rocambolesco pareggio casalingo contro l'Atalanta (3-3). I rossoneri hanno saltato l'esordio contro il Genoa per il rinvio a seguito dei drammatici fatti di Genova e hanno fatto il loro esordio in campionato lo scorso sabato in casa del Napoli dove è arrivata una sconfitta per 3-2, dopo essere stati in vantaggio di due reti. 

La Roma a San Siro farà il suo esordio con la terza maglia gialla, presentata ufficialmente oggi sui canali social del club giallorosso. 
Milan-Roma sarà trasmessa in diretta esclusiva su Sky Sport Serie A e Sky Sport (canale 251) inoltre sarà possibile vedere la partita anche in streaming grazie alla piattaforma SkyGo.

Formazioni ufficiali

MILAN (4-3-3): G.Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.
ROMA (3-4-2-1): Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Karsdorp, Nzonzi, De Rossi, Kolarov; Pastore; Schick, Dzeko.

Live prepartita

Ore 19.43 - La formazione ufficiale della Roma (3-4-1-2): Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Karsdorp, Nzonzi, De Rossi, Kolarov; Pastore; Schick, Dzeko.

Ore 19.26 - La formazione ufficiale del Milan (4-3-3): G.Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu

Ore 19.18 - La Roma arriva allo stadio.

Ore 19.01 - Un forte temporale si è abbattuto sulla città di Milano.

Ore 18.55 - La Roma lascia l'albergo per raggiungere San Siro.

di: La Redazione

Tocca a Rick. A Milano il biondo esterno destro olandese scenderà in campo. Una sola presenza ufficiale, di ottanta minuti, con il Crotone (era il 25 ottobre) nella scorsa, ancora sfortunata stagione per Karsdorp. E poi gli incubi che non finivano, fino alla fine della stagione scorsa, quando per l'ultima partita a Reggio Emilia contro il Sassuolo, Di Francesco lo fece rientrare nella lista dei convocati. Rimase a guardare l'ex numero 26 romanista, in quella occasione. Incubi finiti, soprattutto dall'inizio di questa stagione, quando dal primo giorno della preparazione Rick è stato a disposizione di Di Francesco, anzi, designato in molti campetti come il titolare di Florenzi, che alla fine ha rinnovato e ha iniziato la stagione invertendo le parentesi. Nulla di preoccupante, però, per l'ex Feyenoord, che è stato "dosato" per scelta, con l'input di non appesantire un fisico per troppo tempo fermo ai box.

Il problema al ginocchio sinistro di Florenzi, riportato durante Roma-Atalanta, non preoccupa ma con il numero 24 è stata usata prudenza. Non tanto per par condicio rispetto al trattamento riservato dallo staff medico al collega orange, quanto perché Di Francesco dispone in questa stagione appena iniziata di numerose alternative. La famosa coperta lunga aiuta a ponderare meglio queste situazioni. Florenzi, che lo scorso anno fu decisivo e segnò a San Siro contro il Milan non è stato convocato e l'obiettivo e farlo recuperare appieno per dopo la sosta (con convocazione in azzurro chiaramente a rischio per Alessandro).

La presenza del numero 2, che finalmente i tifosi romanisti e i critici rivedranno in una partita vera dopo le apparizioni nelle amichevoli estive, ha fatto maturare due opzioni nella testa del tecnico. Quella della difesa con tre centrali, con avanzamento sulla linea mediana dei due esterni, Karsdorp a destra appunto, con dall'altra parte Kolarov, apparso ancora un po' indietro di condizione ma sempre affidabile in termini di esperienza. E quella dello schieramento classico, cioè difesa a quattro, con Rick e Kolarov terzini. Nel primo caso si potrebbe pensare anche che Di Francesco voglia quasi cucire su misura dell'olandese (e magari con uno sguardo più avanti a misura di argentino, Pastore, e di ceco, Schick) una squadra diversa. Ha parlato di cambiamento e di intelligenza, in conferenza stampa, Eusebio. Staremo a vedere quale sarà la sua scelta definitiva e quale lucetta accenderà. Luce che torna a vedere Karsdorp, che sa che quel che conta è la fiducia del tecnico e la tranquillità di gestione di un ritorno che per la Roma può davvero essere pari a un nuovo acquisto.

Probabili formazioni
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Caldara, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.
ROMA (3-4-2-1): Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Karsdorp, Nzonzi, De Rossi, Kolarov; Schick, Pastore; Dzeko.

di: Gabriele Fasan