La prima Roma del Ranieri-bis è ancora un mistero, nel modulo se non negli uomini. Almeno fino a questa sera, quando il nuovo tecnico manderà in campo una formazione quasi obbligata dalle numerose assenze per decisioni del giudice sportivo e infortuni. Nel "quasi" risiede la sorpresa delle ultime ore, che vede Kluivert favorito per il ruolo di esterno alto a destra nel 4231, con Florenzi che in questo modo torna sulla linea dei difensori e tiene l'altro olandese Karsdorp in panchina, come prima alternativa possibile.

Proprio il reparto arretrato è quello che subirà più variazioni rispetto alle abitudini della gestione Di Francesco. Scelte imposte da causa di forza maggiore, che costringeranno a tre cambi certi: i centrali saranno Jesus e Marcano, mentre toccherà a Santon a prendere il posto dello squalificato Kolarov sulla corsia mancina. In porta dovrebbe essere confermato Olsen, nonostante Ranieri non si sia sbottonato in conferenza stampa su un'eventuale ribalatamento delle gerachie da parte di Mirante.

Il reparto più bloccato appare quello in mezzo al campo: con De Rossi e Pellegrini fuori dai giochi, saranno Cristante e Nzonzi a formare la diga a protezione della difesa. Davanti a loro, nella batteria dei trequartisti, a destra giostrerà come detto il giovane talento olandese, mentre a sinistra il favorito è El Shaarawy. Alle spalle di Schick - promosso e coccolato dal tecnico alla vigilia - tutto dipende dalle condizioni di Zaniolo: se il fastidio al polpaccio che due giorni fa ha costretto l'ex interista ai controlli clinici sarà definitivamente superato, giocherà lui al centro. Il tecnico è stato chiaro: vuole Nicolò nel cuore del gioco offensivo. Se non dovesse essere nelle condizioni fisiche ottimali toccherà invece a Perotti, che resta alternativa valida anche al Faraone. L'argentino ha però disputato 120 minuti a Oporto dopo una lunga assenza e potrebbe pagare la stanchezza.

Probabili formazioni

ROMA (4-2-3-1) - Olsen; Florenzi, Jesus, Marcano, Santon; Cristante, Nzonzi; Kluivert, Zaniolo, El Shaarawy; Schick.
Panchina: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Semeraro, Cargnelutti, Coric, Riccardi, Pezzella, Perotti, Celar.
Allenatore: Ranieri

EMPOLI (3-5-2) - Dragowski; Veseli, Silvestre, Dell'Orco; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Acquah, Pasqual; Farias, Caputo.
Panchina: Provedel, Perucchini, Maietta, Rasmussen, Nikolaou, Pajac, Brighi, Capezzi, Traoré, Uçan, Oberlin.
Allenatore: Iachini

Arbitro: Maresca

Dove vederla in tv

La partita sarà tramessa  su Sky Sport Serie A  

La prima Roma del Ranieri-bis è ancora un mistero, nel modulo se non negli uomini. Almeno fino a questa sera, quando il nuovo tecnico manderà in campo una formazione quasi obbligata dalle numerose assenze per decisioni del giudice sportivo e infortuni. Nel "quasi" risiede la sorpresa delle ultime ore, che vede Kluivert favorito per il ruolo di esterno alto a destra nel 4231, con Florenzi che in questo modo torna sulla linea dei difensori e tiene l'altro olandese Karsdorp in panchina, come prima alternativa possibile.

Proprio il reparto arretrato è quello che subirà più variazioni rispetto alle abitudini della gestione Di Francesco. Scelte imposte da causa di forza maggiore, che costringeranno a tre cambi certi: i centrali saranno Jesus e Marcano, mentre toccherà a Santon a prendere il posto dello squalificato Kolarov sulla corsia mancina. In porta dovrebbe essere confermato Olsen, nonostante Ranieri non si sia sbottonato in conferenza stampa su un'eventuale ribalatamento delle gerachie da parte di Mirante.

Il reparto più bloccato appare quello in mezzo al campo: con De Rossi e Pellegrini fuori dai giochi, saranno Cristante e Nzonzi a formare la diga a protezione della difesa. Davanti a loro, nella batteria dei trequartisti, a destra giostrerà come detto il giovane talento olandese, mentre a sinistra il favorito è El Shaarawy. Alle spalle di Schick - promosso e coccolato dal tecnico alla vigilia - tutto dipende dalle condizioni di Zaniolo: se il fastidio al polpaccio che due giorni fa ha costretto l'ex interista ai controlli clinici sarà definitivamente superato, giocherà lui al centro. Il tecnico è stato chiaro: vuole Nicolò nel cuore del gioco offensivo. Se non dovesse essere nelle condizioni fisiche ottimali toccherà invece a Perotti, che resta alternativa valida anche al Faraone. L'argentino ha però disputato 120 minuti a Oporto dopo una lunga assenza e potrebbe pagare la stanchezza.

Probabili formazioni

ROMA (4-2-3-1) - Olsen; Florenzi, Jesus, Marcano, Santon; Cristante, Nzonzi; Kluivert, Zaniolo, El Shaarawy; Schick.
Panchina: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Semeraro, Cargnelutti, Coric, Riccardi, Pezzella, Perotti, Celar.
Allenatore: Ranieri

EMPOLI (3-5-2) - Dragowski; Veseli, Silvestre, Dell'Orco; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Acquah, Pasqual; Farias, Caputo.
Panchina: Provedel, Perucchini, Maietta, Rasmussen, Nikolaou, Pajac, Brighi, Capezzi, Traoré, Uçan, Oberlin.
Allenatore: Iachini

Arbitro: Maresca

di: Fabrizio Pastore