Indirizzata anche dagli errori arbitrali e dalla sfortuna, la partita di mercoledì sera ha lasciato il segno in casa Barcellona. Nonostante la vittoria per 4-1, Ernesto Valverde non si fida della Roma ed è pronto a far riposare diversi titolari nella gara di domani sera contro il Leganés. Rientrato dopo tre settimane di stop proprio in Champions, Sergio Busquets ha svolto lavoro differenziato e verrà risparmiato in vista della partita di ritorno all'Olimpico, ma non è il solo. In assenza del mediano spagnolo, l'allenatore blaugrana ha molto spesso affidato le chiavi del centrocampo ad Ivan Rakitic, ma l'ex Athletic ha studiato diverse soluzioni per consentire al nazionale croato di rifiatare, provando sia Paulinho, sia André Gomes in allenamento. L'unico sicuro del posto a centrocampo è Philippe Coutinho, visto che non è utilizzabile in Europa.

Le rotazioni potrebbero coinvolgere anche la difesa, dove uno tra Piqué e Umtiti sembra destinato ad accomodarsi in panchina per lasciare spazio a Thomas Vermaelen. E Leo Messi? Autore di una delle sue peggiori partite in stagione, l'attaccante argentino non è ancora al meglio, ma il Barça non vuole concedersi ulteriori passi falsi dopo il 2-2 di Siviglia. «Abbiamo bisogno di quindici punti per vincere la Liga e contro il Leganés voglio i primi tre. Leo ha già riposato a Siviglia e non ha giocato in Nazionale. Lui è un giocatore che ha bisogno di mantenersi attivo, ma lo valuteremo», ha detto l'allenatore iberico prima di tornare sulla sfida contro la Roma. «Nonostante quello che si dice, a me la squadra è piaciuta molto l'altra sera perché ha dovuto affrontare anche delle difficoltà. La Roma ci ha pressato veramente bene, ma abbiamo creato diverse occasioni. Siamo ai quarti e gli avversari hanno sufficienti argomenti per complicarti la vita. Turnover in vista di martedì? Noi pensiamo ad una partita per volta. Ci sono giocatori come Rakitic che hanno fatto tutte le partite e sono un po' stanchi, ma ogni volta che va in campo poi vediamo tutti quanto giochi bene. Con Busquets non possiamo rischiare. Piqué sta bene, è in una forma strepitosa ed è decisivo in difesa e in attacco».

Presente a Valencia per la Coppa Davis, il difensore del Barça secondo As è stato preso di mira da alcune persone che lo hanno invitato a tornare al suo paese, la Catalogna. Restando in tema, la Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti del Barcellona per il lancio dei palloncini gialli sul rettangolo verde durante il match di Champions contro di noi. Tralasciando gli aspetti di campo, ammirevole il gesto compiuto dai blaugrana. Il club catalano ha inviato ad Anthony Borges una maglia autografata da tutti i giocatori della rosa. Sopravvissuto alla sparatoria di Miami dello scorso 14 febbraio, il ragazzo quindicenne salvò eroicamente la vita a venti suoi compagni. Con un passato nella Barça Academy di Fort Lauderdale, lo studente è stato dimesso dall'ospedale mercoledì ed è stato invitato a Barcellona dalla società per vedere da vicino i suoi beniamini e visitare il Camp Nou.