Florenzi ha parlato ai microfoni di Roma TV:

Cosa non è andato nella partita di oggi?
Non siamo riusciti ad avere una vittoria che volevamo tanto. Loro hanno giocato una partita prevalentemente difensiva, ma questo gioco si sa che se non la butti dentro, alla fine, c'è poco da fare. Loro un tiro e un gol. Noi tante occasioni e un solo gol.

Schick?
Non giudico le prestazioni degli altri, come non giudico mai la mia. Patrik deve stare tranquillo e lavorare. Posso solo dire a tutta la Roma che nelle prossime partite dobbiamo dare tutto, dobbiamo dare tutti un qualcosa in più, perché noi abbiamo fiducia gli uni negli altri.

Girare pagina dopo questi due punti buttati. Dal Barcellona?
Speriamo di ripetere il risultato di quel Roma-Barcellona, non il mio gol. Io conto l'1%, la squadra è tutto, conta solo quella. Dobbiamo essere però più brillanti, dobbiamo dare tutti un po' di più.

Niente reazione. Poi entra Dzeko e qualcosa cambia.
Penso che sempre si debba dare qualcosa in più. Con Edin abbiamo un giocatore in più in attacco, e che giocatore in più. Ovviamente con un uomo in più lì davanti arrivano più opportunità e più occasioni.

Ai microfoni di Sky Sport:

Un giudizio su questa partita?
Prestazione da 6-, l'abbiamo ripresa. Abbiamo costruito tanto ma non siamo riusciti a sfruttarle. Questo nel calcio lo paghi, loro hanno fatto un tiro e un gol. Non è tutto da buttare, ci sono tante cose da prendere e portare mercoledì in Champions.

Bisogna fare il salto di qualità nel possesso palla?
Intanto secondo me dobbiamo partire noi da dietro per poi trovare gli esterni che vadano nell'uno contro uno. Devono avere l'occasione giusta per puntare l'uomo, ma è vero che loro avevano una linea a 6 non era facile passare. Verdi e Di Francesco giocavano a uomo contro di noi. Ci voleva tanto movimento per fare meglio, ma non è tutto da buttare quello che abbiamo fatto oggi.

Ti aspettavi questa difficoltà per il terzo e quarto posto? 
Mi aspetto una corsa fino all'ultimo, le prossime giornate saranno importanti, non determinanti.

Schick sta avendo grandi difficoltà. Quanto potete aspettarlo e come va aiutato? Un grande club può aspettare un giocatore come lui?
In un club si può aspettare un giocatore fino a quando si decide di farlo. Patrik a volte si è fatto trovare pronto, altre meno. Ma lui è giovane e molto bravo. Noi abbiamo aspettato Under, magari voi no. Poi ci ha sorpreso per la sua bravura. Il nostro lavoro è di essere compagni, di essere sempre un gruppo, qualsiasi cosa accada. Questo non vale solo per Patrik, vale per tutti. Deve stare tranquillo, lavorare e cercare di fare tanti gol per la Roma.

Adesso testa al Barça. Stai preparando qualche numero dei tuoi per la partita con il Barcellona?
No, cerchiamo un altro modo, quello non so se è fattibile. Se capita ci si proverà, ma non credo.

La testa alla partita con il Barcellona ha inciso?
No, non credo, non avremmo creato tutte queste occasioni altrimenti. Sarebbe stata proprio un'altra partita.