"L'idea è che il giocatore sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali», anche se «è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori». Lo ha detto il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo in merito al decesso di Davide Astori.