Diego Perotti ha parlato dopo la partita vinta a Napoli. Ecco le sue parole.

Ci racconti la rimonta soprattutto emotiva?
"Abbiamo lavorato bene in settimana, nessuno credeva in noi e questo ci ha dato la spinta giusta. Come squadra siamo stati capaci di superare questi momenti, fare così bene non è facile".

Rammarico per il periodo buio?
"Sicuramente, ma quello era al di là del risultato di oggi. Ora abbiamo vinto, ma la stagione non è finita, dobbiamo ricominciare da questa vittoria. Questa deve essere una motivazione".

Le parole del mister "Se non mi seguono vado via" come le avete interpretate?
"Gioco a calcio ormai da molto. Di Francesco è un allenatore che mi piace molto, ci lascia libertà e dà sempre tutto per la squadra. Dovevamo vincere anche per lui e lo abbiamo fatto. Se fosse andato via, sarebbe stata veramente un'ingiustizia. Abbiamo dato una risposta importante per noi e per lui, questa vittoria ci darà la spinta giusta". 

Modulo di gioco: quale preferisci?
"Non credo in un sistema di gioco specifico, piuttosto abbiamo avuto cattiveria in un momento difficile: abbiamo dato una risposta importante".

In vista del Mondiale, Higuain o Icardi?
"Sceglie il mister, non io".