Dopo la larga vittoria della Roma per 4-2 sul campo del Napoli, il Maurizio Sarri ha incolpato la sfortuna per i tanti episodi contrari, ricordando l'importanza fondamentale della spinta ricevuta dal pubblico del San Paolo, che ha ringraziato.

"Ci dispiace per i tifosi, poiché non hanno mai smesso di incitarci, sapendo che noi stiamo cercando di dare tutto in campo". Questo il commento del tecnico toscano, che ha aggiunto al riguardo degli episodi: "27 tiri in porta da parte nostra, resta solo da capire perché la Roma sia riuscita ad andare in gol con tanta facilità. Hanno segnato con un tiro deviato e molti episodi ci hanno giocato contro".

Riferendosi al duello a distanza con la Juventus di Massimiliano Allegri, invece, il tecnico partenopeo ha riferito ai microfoni che non esiste alcuna lotta per lo Scudetto: "Il campionato è della Juventus, noi gli abbiamo reso la vita difficile, ma loro restano di un altro pianeta. Non esiste l'alibi della Juventus, ma avevo sottolineato che il fatto di giocare sempre dopo di loro ci avrebbe potuto portare effetti negativi".