Diego Perotti cercherà in tutti i modi di recuperare in vista della partita contro l'Inter, ma, ad oggi, la sua presenza a San Siro è molto improbabile. Il condizionale in questi casi è d'obbligo, anche perché l'affaticamente muscolare al bicipite femorale della coscia destra verrà tenuto sotto costante monitoraggio da parte dello staff medico, ma è difficile che l'esterno argentino riuscirà a scendere in campo. Nella seduta di allenamento di ieri - divisa tra sala video ed esercitazioni tattiche sul terreno di gioco del "Fulvio Bernardini" -, l'ex Genoa si è limitato alle terapie del caso. Erano invece regolarmente in gruppo sia Gregoire Defrel, sia Daniele De Rossi, ormai sulla via del completo recupero dai rispettivi infortuni: il capitano romanista si è lasciato alle spalle il problema al polpaccio che lo affligge da tempo e riprenderà il suo posto in cabina di regia nella sfida alla banda Spalletti. Più delicata invece la situazione che riguarda l'attaccante francese, fermo ai box ormai da fine novembre, quando rimediò un violento trauma diretto alla rotula del ginocchio sinistro nei minuti finali della trasferta di Genova. Di Francesco non vuole rischiare e non intende accelerare i tempi: il tecnico si è mostrato sempre molto cauto quando ha avuto a che fare con giocatori che recuperavano da un lungo stop.

MINI-RITIRO AL NORD

Dopo la trasferta di Milano, la squadra giallorossa recupererà finalmente la partita con la Sampdoria, valevole per la terza giornata del girone d'andata, rinviata per maltempo il 9 settembre scorso. Dovendo scendere in campo a Marassi a settantadue ore di distanza dal match di San Siro, di concerto con la società si è deciso di rimanere nel Nord Italia per limitare gli spostamenti in un arco di tempo così breve. Dopo la sfida ai nerazzurri, dunque, De Rossi e compagni dormiranno nel capoluogo lombardo, dove si alleneranno sia lunedì, sia martedì per la seduta di rifinitura. Al termine della quale Di Francesco incontrerà la stampa per la consueta conferenza, quindi si partirà alla volta di Genova, dove mercoledì alle 20.45 andrà in scena la gara contro la formazione allenata da Giampaolo. Subito dopo la partita, la squadra rientrerà nella Capitale, dove riprenderà immediatamente a lavorare per il ritorno con la Samp, in programma domenica all'Olimpico. Quindi sarà la volta dell'Hellas a Verona e del Benevento in casa, mentre sabato 17 febbraio si andrà al Friuli per affrontare l'Udinese. Una serie di partite che la Roma non può permettersi di fallire, né di snobbare. Solo in seguito si penserà alla Champions e allo Shakhtar.